Live

Mondiali di ginnastica artistica, Nicola Bartolini oro nel corpo libero

Bartolini oro nel corpo libero ai Mondiali di ginnastica artistica. Impresa italiana dopo l'ultimo successo di 24 anni fa targato Yuri Chechi

Bartolini oro nel corpo libero: impresa per l’italiano ai Mondiali di ginnastica artistica in corso a Kitakyushu in Giappone. Sono passati 24 anni dall’ultimo trionfo mondiale nella ginnastica con Yuri Chechi agli anelli. Vittoria anche nella categoria femminile: Asia D’Amato argento nel volteggio.

Mondiali di ginnastica artistica, trionfo per Bartolini

Nicola Bartolini ha conquistato l’oro nel corpo libero ai campionati Mondiali di ginnastica artistica, in corso a Kitakyushu in Giappone. Il 25enne cagliaritano ha vinto la medaglia d’oro al corpo libero col punteggio di 14.800, precedendo il giapponese Kazuki Minami (14.766) e il sudcoreano Emil Soravuo (14.700).

Lo sportivo italiano si era qualificato alla finale con un esercizio perfetto: in quella occasione aveva ottenuto un punteggio di 14.966 – con un livello di difficoltà di 6.2, lo stesso di oggi – presentandosi all’atto decisivo con la seconda prestazione assoluta.

Bartolini oro corpo libero, impresa italiana dopo 24 anni

Quella di Bartolini è un’impresa italiana. Si è iscritto anche lui negli annali di storia sportiva mondiale. Sono passati 24 anni dall’ultimo trionfo mondiale nella ginnastica con Yuri Chechi agli anelli.

Addirittura, sono trascorsi 108 anni dal primo e finora unico successo mondiale di un italiano al corpo libero: era il 1913, vinse Giorgio Zampori. Il sardo tesserato per la Pro Patria Bustese ha aggiornato il medagliere italiano che era rimasto al bronzo di Franco Menichelli nel 1966 a Dortmund.

Mondiali di ginnastica artistica Asia D’Amato argento nel volteggio

Arriva una medaglia anche dal volteggio femminile. Asia D’Amato ha infatti chiuso al secondo posto conquistando l’argento. La 18enne genovese, che ha totalizzato 14.133 punti, si è dovuta inchinare soltanto alla brasiliana Rebeca Andrade (14.966 per la campionessa olimpica), terza la russa Angelina Melnikova (13.966).