Live

Roger Federer e il ritiro: “Sogno un’ultima finale Slam”

Federer, il ritiro è ancora posticipato. Il tennista svizzero è alle prese con un delicato recupero al ginocchio con un sogno ancora.

Federer e il ritiro: il tennista più forte degli ultimi tempi posticipa ancora il suo possibile addio. Vuole giocare ancora e provare il brivido di un’ultima finale Slam.

Federer pensa al recupero più che al ritiro

Roger Federer non è più un ragazzino e questo lui lo sa benissimo così come i tifosi di tutto il mondo. Il campione del tennis svizzero e 40enne è lontano da campi da qualche mese per un infortunio. In più, ha messo di nuovo in apprensione i suoi fan, annunciando in un’intervista a La Tribune de Genève e 24 heures che non tornerà prima dell’estate 2022. Se la partecipazione all’Open d’Australia «è da escludere», anche «poter essere a Wimbledon mi sorprenderebbe», ha dichiarato, sottolineando che tutto dipende poi da quel che succederà «nei prossimi, e decisivi, quattro o cinque mesi».

Federer è lontano dai campi a causa di problemi che lo hanno indotto a rinunciare ai Giochi di Tokyo e al resto della stagione prima di sottoporsi ad una nuova e delicata operazione al ginocchio. «Dovevo farla per il mio benessere a lungo termine: per poter sciare con i figli, giocare a calcio o a tennis con gli amici nei decenni a venire. La mia prima motivazione è stata rimettermi in forma per la mia vita di uomo», ha detto Federer, spiegando ancora che potrà «ricominciare a correre tranquillo» solo a gennaio, prima di iniziare a marzo-aprile «un allenamento che somigli al tennis. Voglio andare a vedere un’ultima volta quello che sono capace di fare come tennista professionista»

Roger Federer e il ritiro: “Sogno un’ultima finale Slam”

Federer pensa al recupero e non subito al ritiro. Ci sono altri pensieri ed obiettivi a breve periodo nella testa del tennista svizzero. Federer non è stato un campione per tanti anni e a grandi livelli per caso. Ha sempre dimostrato grande intelligenza e forza di pensiero, oltre che di fisico, sia dentro sia fuori dal campo. «La domanda è piuttosto: riuscirò a sacrificarmi giorno dopo giorno? Oggi il mio cuore risponde di sì. La mia vita non sarà un fallimento se non tornerò più a giocare una finale del Grande Slam. Ma il mio ultimo sogno sarebbe quello di riuscirci». Federer si è posto realisticamente degli obiettivi e adesso milioni di appassionati del campione e del tennis sono tornati a sperare, almeno per un’altra battaglia sportiva con lo svizzero vincitore di 20 tornei del Grande Slam.

LEGGI ANCHE: I campioni dello sport vicini al ritiro alla ricerca delle ultime vittorie