Nigeria, mondiali sfumati: tifosi invadono il campo e ci scappa il morto

Nigeria, mondiali sfumati e follia al termine della partita contro il Ghana. I tifosi hanno invaso il campo distruggendo di tutto.

Nigeria, mondiali sfumati e tifosi impazziti al termine della gara contro il Ghana. Succede di tutto a triplice fischio finale dell’arbitro. La folla inferocita ha addirittura causa un morto.

Nigeria, mondiali sfumati: tifosi invadono il campo

La Nigeria, bloccata sul pareggio per 1-1 dal Ghana davanti ai propri tifosi dopo lo 0-0 dell’andata, è fuori dai prossimi Mondiali in Qatar. Il risultato e la notizia ha mandato su tute le furie i tifosi presenti allo stadio.

Al termine della sfida, quasi la maggior parte dei tifosi nigeriani ha invaso il campo di Abuja protestando e facendo tantissimi danni: panchine distrutte, bandierine dei calci d’angolo strappate via, zolle del campo estirpate.

Follia dei tifosi che uccidono un medico della FIFA

La follia dei tifosi nigeriani non ha avuto limite tanto da pestare a morte un incolpevole medico zambiano, che ha avuto la sfortuna di trovarsi in quel momento ed essere coinvolto dall’indecente reazione di una folla inferocita e senza controllo.

È stata la Federcalcio dello Zambia a rendere noto il decesso del dottor Joseph Kabungo: “Ufficiale medico CAF/FIFA, era in servizio ad Abuja per la gara di ritorno della gara di playoff tra Nigeria e Ghana, terminata 1-1”.

Il presidente della FAZ Andrew Kamanga ha diffuso un messaggio di cordoglio: “Prendiamo atto che è troppo presto per soffermarci sulla causa della sua morte, ma aspetteremo il rapporto completo di CAF e FIFA su ciò che è esattamente accaduto. Era un membro devoto e ampiamente amato della nostra comunità calcistica e il suo contributo è stato grande, avendo anche fatto parte della squadra vincitrice della Coppa d’Africa nel 2012. La sua morte è un’enorme perdita, il dottor Kabungo è stato un amico e confidente di molte generazioni di giocatori e delle loro famiglie”.

LEGGI ANCHE: Plusvalenze Osimhen, parla uno dei giocatori inseriti nell’affare