Sports Luis Alberto, il Milan ci mette lo zampino: rottura con la Lazio,...

Luis Alberto, il Milan ci mette lo zampino: rottura con la Lazio, Claudio Lotito furioso

Il Diavolo fa le pentole ma pure i coperchi. C’è di mezzo il Milan dietro la rottura tra Luis Alberto e la Lazio, una delle vicende più scottanti di questi giorni del calciomercato. Con tanto di ritardo di ben 7 giorni alla convocazione da parte del club biancoceleste per il ritiro pre-campionato.

Il fantasista spagnolo era infatti atteso mercoledì scorso a Roma, dove erano in programma i consueti test medici propedeutici all’inizio della nuova stagione agonistica. Peccato che non si sia presentato. E così ha fatto per una settimana intera, mandando su tutte le furie il presidente Claudio Lotito che l’ha multato di 200mila euro.

Luis Alberto, Inter il vero sogno

Il perché di questo strappo è chiaro. Alberto vuole una big: sognava l’Inter del mentore Simone Inzaghi, ma i nerazzurri non possono permetterselo economicamente e hanno ripiegato sul più economico Hakan Calhanoglu anche se girano voci di alcune telefonate intercorse tra il calciatore e qualcuno non meglio precisato ad Appiano Gentile.

Luis Alberto, il Milan prova il corteggiamento

Il Milan sornione invece lo corteggia e gli ha offerto 4 milioni più bonus netti a stagione. Guarda caso gli stessi che il numero 10 chiede alla Lazio per rinnovare il contratto in scadenza tra 3 anni (2,7 milioni più bonus annui). Il Milan però non ha i 40-50 milioni invocati dai capitolini per cederlo. Ecco allora l’idea di uno scambio per abbassare la valutazione con uno tra Alessio Romagnoli e Leao. Prime tracce da seguire.

Intanto mercoledì sera Luis Alberto ha rimesso piede in Italia, aggregandosi nel ritiro di Auronzo di Cadore alla truppa di Sarri. Una tregua o meglio una pace armata. In attesa della prossima mossa.

Luis Alberto mercato: in Spagna in tanti lo vorrebbero

Senza dimenticare che in Spagna c’è la fila per lui: Villarreal e Siviglia sono già in pressing e mandarlo all’estero per la Lazio sarebbe di sicuro un male minore rispetto a trovarselo di fronte due volte l’anno con la maglietta di una squadra italiana.

Dalla sua cessione inoltre potrebbero arrivare i denari necessari per regalare a Sarri i 4 acquisti richiesti per plasmare la Lazio a sua immagine e somiglianza. E Lotito ne uscirebbe bene con i tifosi (molti dei quali lo hanno già scaricato dopo la settimana di ritardo), scaricando tutte le colpe sul disertore Luis Alberto che ha scelto di rompere con l’ambiente laziale per andare altrove a guadagnare più soldi…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

La sede delle prossime Olimpiadi del 2032 sarà Brisbane, unica città candidata. I Giochi torneranno in Australia a distanza di 32 anni da Sydney 2000.

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Marcell Jacobs guadagnerà come un calciatore (anche grazie a Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi di Tokyo, tutti gli atleti lombardi saliti (fino ad ora) sul podio

Le Olimpiadi di Tokyo 2021 hanno registrato sul podio diversi atleti lombardi dalla spedizione azzurra. Un dato curioso e statistico che rimarrà negli annali sportivi.

Gregorio Paltrinieri, quando gareggia nei 10 km a Tokyo

Quando gareggia Gregorio Paltrinieri nei 10 km di fondo a Tokyo? Mercoledì 4 luglio alle ore 23:30 italiane, nelle dell'Odaiba Marine Park.

Ciclismo su pista, Italia in finale per l’oro (con record del mondo)

Ciclismo su pista, nell'inseguimento a squadre l'Italia si gioca l'oro. Contro la Nuova Zelanda la squadra stampa il nuovo record del mondo

Chi sono Ruggero Tita e Carolina Banti, oro nella vela categoria Nacra 17

Chi sono Ruggero Tita e Caterina Banti, i nuovi campioni olimpici della vela nella categoria Nacra 17. I due si sono incontrati nel 2016.