Sports Napoli, lo stipendificio della famiglia De Laurentiis

Napoli, lo stipendificio della famiglia De Laurentiis

De Laurentiis ama ricordare come dal giorno del suo arrivo abbia salvato e dato un futuro al Napoli, preso sull’orlo del fallimento e riportato in Europa non senza le tappe intermedie di qualche soddisfazione in campo. Ha ragione. È uno dei presidenti che ha fatto la storia del club e come tale verrà ricordato anche dai critici che pure, a Napoli, ci sono dal primo giorno e che non gli perdonano ad esempio il suo essere di origini non napoletane. De Laurentiis ha fatto il bene del Napoli, ma si può serenamente dire anche il contrario e cioè che il Napoli sia stato un affare per ADL e famiglia. Dal 2005 al 2020, infatti, il club ha pagato ai componenti del Consiglio d’amministrazione la bellezza di 32.552.600 euro, quasi tutti concentrati nell’ultimo decennio quando la squadra è tornata ad alto livello trascinando anche fatturato e risultati di bilancio.

E di quei 32 milioni e mezzo di euro la quasi totalità è rimasta in famiglia visto che la conduzione del Napoli Calcio è vecchio stile. Il numero uno è ADL, i vice presidenti Jacqueline Maurie Brandi (la signora del presidente) e Edoardo De Laurentiis (figlio) e dei due rimanenti consiglieri una è Valentina De Laurentiis (figlia). Quattro su cinque, con l’unico intruso Andrea Chiavelli che è l’uomo dei conti e delle firme importanti sui contratti sottoscritti dalla società. L’altro figlio, fuori dal Napoli ma non dal calcio, è Luigi De Laurentiis cui è stata affidata la presidenza del Bari, rilevato sul modello Napoli nell’estate del 2018 e in rampa di lancio per tornare dove merita di stare.

Ovviamente non c’è nulla di male né di illegale nell’assegnare uno stipendio a sé e famiglia. Quello che contano sono i risultati e nello stesso arco di tempo il Napoli Calcio ha messo in fila più bilanci in nero che in rosso arrivando a un saldo positivo di quasi 110 milioni. Nell’anno della pandemia le cose non sono andate benissimo (-18,9) e anche la famiglia De Laurentiis ne ha risentito accontentandosi di poco meno di un paio di milioncini contro i 5 della stagione precedente. C’è tempo per rifarsi, ma i conti in casa ADL tornano comunque. (Foto: Facebook di Aurelio de Laurentiis)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Giuseppe De Donno, il dottore ucciso da invidia e interessi di parte

Un medico che ha messo sempre il paziente prima di tutto. E per questo è stato infangato da luminari colleghi e detrattori

Riccardo Muti: biografia, figli e carriera di un ambasciatore italiano nel mondo

Chi è Riccardo Muti, il celebre direttore d'orchestra che oggi, 28 luglio, compie 80 anni. Biografia, figli e carriera di un ambasciatore...

Stefano De Martino e Fiammetta Cicogna si sono sposati (ma è solo una scena di un film)

L’ex ballerino di Amici insieme alla modella e conduttrice Fiammetta Cicogna stanno girando il film dal titolo Il giorno più bello.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Chi è Aldo Montano, sciabolatore alla quinta olimpiade: età, carriera sportiva, vita privata – FOTO

Aldo Montano è uno sciabolatore italiano alla sua quinta partecipazione alle Olimpiadi. Un record a 43 anni.

Gregorio Paltrinieri e la mononucleosi: che cos’è la malattia che lo ha messo in difficoltà alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Gregorio Paltrinieri e la mononucleosi: l'atleta ha rischiato di saltare le Olimpiadi di Tokyo. Ma il nuotatore azzurro non si è arreso

Federica Pellegrini finale Olimpiadi 2021, lacrime e commozione: “Finisce qui. E adesso…”. La Divina svela i suoi progetti

Per Federica Pellegrini la finale alle Olimpiadi 2021 è stata anche la sua ultima gara olimpica nei 200 m stile libero. Ecco le sue parole

Allegri in conferenza stampa su Bonucci:” Se vuole la fascia la compri e vada a giocare in piazza con quella”.

Allegri e Bonucci: un messaggio chiaro al difensore della Juventus. Non è tra le prime scelte per avere la fascia di capitano dei bianconeri.

Giorgia Bordignon, chi è la sollevatrice di pesi che ha conquistato l’argento a Tokyo

Giorgia Bordignon, originaria di Gallarate, è medaglia d'argento nel sollevamento pesi (categoria -64kg) a 34 anni