Milan, il Real dice no per Rafael Leao: si continua a lavorare al rinnovo

Milan, Jorge Mendes offre Rafael Leao al Real Madrid: secco no dagli spagnoli. Boccata d'ossigeno per i rossoneri, si spera ancora nel rinnovo.

Milan, Rafael Leao proposto al Real Madrid da Mendes. Risposta negativa dagli spagnoli, c’è ancora speranza per il rinnovo dell’esterno offensivo portoghese. Le sue prestazioni al Mondiale, tuttavia, potrebbero attirare più acquirenti.

Milan, niente Real Madrid per Rafael Leao: si spera ancora nel rinnovo

Il Milan può tirare un respiro di sollievo per il momento: potrebbe esserci ancora tempo per trovare un accordo con Rafael Leao. Il giovane esterno offensivo portoghese ha un contratto in scadenza nel 2024, ma le trattative per il rinnovo, fino ad ora, non hanno portato a molti risultati. Secondo il Marca, il suo agente Jorge Mendes avrebbe offerto il giocatore al Real Madrid in più occasioni, convinto che Leao possa avere un futuro al club spagnolo. Per fortuna del Milan, tuttavia, né i Blancos né Carlo Ancelotti sembrano interessati a fare grosse spese a gennaio. Almeno fino a questa estate, non hanno intenzione di fare offerte. Una buona notizia per i rossoneri, che possono continuare a lavorare al prolungamento senza troppe pressioni esterne. Almeno per il momento.

Un goal ogni 30 minuti al Mondiale, aumenta l’interesse per Leao?

Questa “pace” potrebbe non durare molto a lungo. Rafael Leao, infatti, si sta facendo valere con il suo Portogallo durante i Mondiali 2022 in Qatar. Il rapido attaccante, pur giocando pochissimo, si è già dimostrato decisivo. È sceso in campo in quattro occasioni entrando dalla panchina, per un totale di 62 minuti, realizzando due reti per i lusitani. Una media di un goal ogni 30 minuti, un risultato non da poco considerato il poco spazio concesso al classe 1999. È una grande soddisfazione per il Milan, ma anche un rischio importante: le prestazioni incisive di Leao hanno di certo attirato l’attenzione di diversi club. Il tecnico Stefano Pioli, per il momento, ha smentito le voci di un’eventuale cessione: “Sono sicuro di due cose: che Leao stia bene con noi e che Paolo e Rafa stanno parlando. Quindi aspettiamo buone notizie. Voglio bene a Rafa, credo che il suo percorso non sia ancora finito. Sta bene con i suoi compagni e sta bene a Milano”.