La RaiSport vuole svecchiarsi. E si gioca il jolly mondiale in Qatar

La RaiSport targata Alessandra De Stefano vuole svecchiare i format sportivi un po' vetusti vigenti a Saxa Rubra e aprirsi al futuro

La RaiSport targata Alessandra De Stefano vuole svecchiare i format sportivi un po’ vetusti vigenti a Saxa Rubra e aprirsi al futuro ammiccando al pubblico giovane. Quello che negli ultimi anni è stato ad appannaggio di Sky e in passato nei primi anni Duemila di Mediaset. E che ora appare catalizzato dal web dove ormai vengono prodotte vere e proprie trasmissioni tra Youtube, Instagram e Twitch che poco hanno da invidiare alla vecchia televisione.

Mamma Rai si gioca il jolly mondiale in Qatar

Per riuscire nella missione ringiovanimento Mamma Rai può giocarsi un jolly pesantissimo: l’esclusiva di tutte le gare del prossimo Mondiale in Qatar. La vetrina giusta – al netto dell’assenza dell’Italia alla Coppa del Mondo –  per svecchiare alcune trasmissioni. Da tempo tra l’altro a Saxa Rubra stanno puntando forte sulla app di Rai Play con contenuti esclusivi per conquistare e fidelizzare il pubblico giovane.

Quello degli Under 35 per intenderci che rappresenta un target commerciale ambito è importante. Dagli Autogol ai The Jackal l’esperimento ha già prodotto ottimi click. Per la gioia degli inserzionisti pubblicitari. Chi meglio dei poker di ex calciatori che sta imperversando su Twitch con numeri da record per fare boom in occasione del Mondiale? Probabilmente nessuno. I volti giusti al momento giusto, verrebbe da dire. La trattativa procede spedita e verrà formalizzata entro fine settembre.

Mancano solo firme e annunci ufficiali, ma ci siamo.

Tra l’altro Lele Adani fa già parte della squadra di RaiSport come talent per la Nazionale e a 90 Minuto. Un’intuizione, l’ultima in ordine cronologico, vincente da parte di Auro Bulbarelli che l’ha lasciato in eredità alla delfina De Stefano, anche se si sussurra che dai tempi d’oro di Giro d’Italia e Tour de France dei primi anni Duemila non corra più così buon sangue tra i due.

Il nome di Adani comunque piace molto anche alla De Stefano

Il nome di Adani comunque piace molto anche alla De Stefano e al suo vice con delega al calcio Alessandro Antinelli, che punteranno forte sul difensore ex Inter e Fiorentina come talent principe per la Coppa del Mondo in Qatar, dove ci saranno anche i suoi compagni di viaggio social. Bobo Vieri, Antonio Cassano e Nicola Ventola realizzeranno una striscia quotidiana per RaiPlay e Dribbling su Rai2 dedicata al Mondiale direttamente da Doha, dove 2-3 sere a settimana scenderanno in campo anche sulla Bobo TV via Twitch.

Alla loro maniera. Diretti e spumeggianti, come piace al pubblico young. Il loro ingresso in Rai – qualora dovesse rivelarsi azzeccato – potrebbe essere il prodromo a un format tutto loro per il girone di ritorno della Serie A che partirà a gennaio. Su questo tema qualche dialogo è già stato imbastito, ma se ne riparlerà dopo il Qatar. Tempo al tempo. Un passo alla volta. Insomma, la tv vuole rifarsi il look attingendo dal web i volti più amati per provare a fare il pieno di ascolti aprendosi al pubblico dei giovanissimi che negli ultimi anni ha un po’ snobbato il tubo catodico.

La sensazione è che la mossa possa rivelarsi davvero vincente ed efficace.