Live

La classifica degli sportivi italiani più pagati

Quali sono gli sportivi italiani con lo stipendio più alto? A guidare la classifica torna ad esserci l'allenatore Antonio Conte

Nel momento in cui ha posto la firma sul contratto che lo ha legato al Tottenham Hotspur Antonio Conte forse non sapeva di essersi issato in testa alla classifica degli sportivi italiani più pagati nel 2021. Avete capito bene. L’allenatore ex Inter non ha rivali dal punto di vista degli introiti economici intesi come semplice stipendio. Va aggiunto però che non ha mai disdegnato anche fare altro, come dimostra la collaborazione che aveva in essere con Sky per alcune ospitate tv nei giorni dei grandi match di Serie A o di Champions League; collaborazione, si dice in giro, da 50 mila euro a presenza. Ma torniamo alla classifica:

ANTONIO CONTE

L’allenatore guadagnerà 17,6 mln dalla squadra londinese. Ma non basta. Nei redditi del 2021 infatti l’allenatore dello scudetto nerazzurro può aggiungere anche la «buonuscita» da 6 mln con cui ha detto addio all’Inter. In totale quindi arriva alla cifra iperbolica di oltre 23 mln di euro.

DANILO GALLINARI

Il cestista degli Atlanta Hawks, unico rimasto della pattuglia italiana in Nba, per anni è stato lo sportivo più ricco del paese prima del sorpasso di Conte. Il «Gallo» ha sottoscritto un anno fa un triennale da 22,62 mln di dollari con la squadra della Georgia; in euro sono 19,5 mln a stagione.

VALENTINO ROSSI

Al terzo posto ecco il «Dottore» che per tutto l’anno ha vagato nelle retrovie della MotoGp ma che quando arriva il 27 del mese nel paddock ha pochi rivali. Per lui si parla di un ingaggio da 10 mln con il Team satellite della Yamaha.

MASSIMILIANO ALLEGRI

Il quarto posto ci porta al mondo del calcio ma ancora fuori dal campo. L’allenatore della Juventus pochi mesi fa per il suo osannato ritorno alla Continassa ha messo la sua firma su un contratto da 9 mln di euro netti a stagione compresi i bonus.

Si arriva finalmente ai calciatori veri e propri.

GIGIO DONNARUMMA

La pattuglia tricolore è guidata dal portiere fresco di passaggio al Psg che per il primo anno gli ha garantito 8 mln netti, cifra destinata a salire fino ad arrivare, si dice, con i bonus a 12 mln.

A seguire ci sono Jorginho con 6,7 mln di euro dal Chelsea e Verratti (altro Psg) con 6 milioni.

Guardando gli altri sport poi si scopre una differenza abissale. Prendiamo ad esempio Matteo Berrettini, il fenomeno del tennis azzurro capace di arrivare alla finalissima di Wimbledon. Bene, in questo suo 2021 straordinario Berrettini ha guadagnato di premi «solo» (tra virgolette) 2,68 mln di euro. In pratica 9 volte meno di Conte.

Oppure prendete Filippo Ganna, il fenomeno del ciclismo italiano, oro olimpico e campione del Mondo nell’inseguimento a squadre su pista, miglior cronoman al Mondo. Per lui un ingaggio con la Ineos di 2 mln di euro.

Federica Pellegrini nell’anno del suo addio al nuoto agonistico si racconta essere una micro-azienda da 1 mln di euro l’anno (sponsorizzazioni comprese). Mentre per il bi-campione olimpico dei 100 metri e della 4×100 Marcell Jacobs questo 2021 ha portato ad un guadagno piuttosto basso (360 mila per i due ori, ma da tassare al 42%); la nuova popolarità però potrebbe portarlo nel prossimo anno a cifre vicine ai 4-5 mln comprensive di sponsorizzazioni, eventi, manifestazione e gare ad invito.