Empoli-Napoli, Zanetti attende: “I ragazzi devono avere una speranza viva”

In programma due anticipi del Sabato, il primo alle 18:00 tra Empoli e Napoli, con Zanetti pronto a lanciare il guanto di sfida.

Il campionato di Serie A è pronto a riprendere il suo corso e lo fa con la 24° giornata. In programma due anticipi del Sabato, il primo alle 18:00 tra Empoli e Napoli, con Zanetti pronto a lanciare il guanto di sfida. Successivamente l’anticipo serale delle 20:45 tra Lecce e Sassuolo.

Una partita molto delicata, che preoccupa soprattutto Spalletti.

Paolo Zanetti su Empoli-Napoli

Le fatiche europee hanno sorriso alle italiane. La Champions League ha visto trionfare Inter e Napoli, rispettivamente contro Porto ed Eintracht Francoforte, per 1-0 e 0-2. In Europa League la Juventus ha abbattuto il Nantes per 0-3 e la Roma ha ribaltato il risultato dell’andata contro il Salisburgo (vincendo 2-0). Entrambe sono così passate agli ottavi. Medesima sorte per Lazio e Fiorentina, brave a superare gli ostacoli dei sedicesimi a proseguire il percorso in Conference League.

Iscriviti alla nostra newsletter: le notizie e gli approfondimenti, in anteprima

Nonostante la stanchezza, i partenopei continuano a vincere e convincere, senza dare segni di cedimento. In vista della gara Empoli-Napoli, Zanetti ha espresso il suo parere:

I nostri tifosi che sono venuti a Firenze in massa ce li avremo anche in casa. Sarà una bella sfida, con uno stadio pieno ma ci sentiamo in casa nostra. La ricetta non ce l’ho. Mi sono concentrato molto su quello che possiamo fare noi, mi interessa che continuiamo il nostro percorso. Soffrendo e non perdendo mai il coraggio delle nostre idee. Il Napoli è una squadra fantastica, però noi abbiamo dimostrato che sappiamo affrontare squadre più forte di noi e di metterla in difficoltà. Io credo che il Napoli non abbia titolari o riserve. La sua forza è anche questa, cambia lo spartito e i giocatori ma il gioco è lo stesso. Il Napoli è una squadra importante, se lo fa lo fa per gestione, non per snobbare l’Empoli. Credo che abbiano la mentalità di vincere tutte le partite. Il Napoli lo conosciamo bene, onestamente è un piacere vederli. è normale che trovare dei difetti non è semplice”.

Infine si è detto in disaccordo nei confronti di chi crede che i toscani non abbiano carte da giocarsi:

Non concordo con chi dice che non abbiamo possibilità, altrimenti potremmo andare a fare un giro in centro. Se parti sconfitto le chances sono zero, ma devi crederci perché a volte i miracoli accadono. Le cose succedono se le sogni e ci credi. Noi abbiamo dimostrato di sapere fare delle imprese, sulla carta naturalmente la gara è proibitiva, ma i ragazzi devono avere una speranza viva”.

Viste le ultime uscite, l’Empoli può essere una spina nel fianco per i ragazzi di Luciano Spalletti.