Live

Donnarumma – Juventus? Colpa di Allegri. Comunque Gigio al Psg sta benissimo

Tutta colpa di Max Allegri. È stato proprio il tecnico livornese a bocciare l'acquisto di Gigio Donnarumma da parte della Juventus

Tutta colpa di Max Allegri. È stato proprio il tecnico livornese a bocciare in estate l’acquisto di Gigio Donnarumma da parte della Juventus. L’allora direttore sportivo bianconero Fabio Paratici aveva trovato una bozza d’intesa per un quinquennale da 10 milioni a stagione con il portierone della nazionale. Un affare orchestrato da Mino Raiola in Primavera (a metà marzo per la precisione) e poi sfumato a fine maggio, allorquando Andrea Agnelli decise di dare il benservito al dirigente piacentino. Al suo posto promosso Federico Cherubini che ha girato la questione portiere al nuovo allenatore, Massimiliano Allegri appunto.

Donnarumma Juventus? Max Allegri ha scelto Szczesny

Il tecnico però ha scelto di far restare Szczesny, rinnovando la fiducia all’estremo difensore polacco. D’altronde la Vecchia Signora era prigioniera dello stipendio dell’ex Roma (7 milioni annui) e non poteva permettersi due elementi nello stesso ruolo così costosi. Vendere Tek? A Torino ci hanno pure pensato, ma non c’erano acquirenti concreti all’orizzonte. E allora niente porte girevoli in casa bianconera. Non c’era spazio per entrambi sotto il cielo della Continassa e così la strada di Gigio si è indirizzata verso la città della Torre Eiffel.

Donnarumma al Psg sta benissimo

In Francia, tra l’altro a dispetto delle voci, Donnarumma si trova benissimo e ha giocato 4 gare ufficiali su 9 da titolare (le altre 5 hanno visto partire dall’inizio il rivale Keylor Navas). Una precisazione doverosa, visto che spesso il numero 1 della nazionale viene bollato ed etichettato come riserva. Invece Pochettino alterna i suoi due top tra i pali come fossero targhe alterne nei periodi di smog elevato. Una gara a testa, con il ballottaggio destinato a protrarsi tutta la stagione, anche se Donnarumma è convinto di scalzare definitivamente nei prossimi il competitor costaricano. Ci riuscirà? Probabile. Ecco perché le voci circolate su un ritorno di fiamma della Juventus in vista dell’estate non trovano, a oggi, conferme.

Donnarumma alla Juventus? Lui guarda alla ribalta mondiale

Donnarumma vuole imporsi da protagonista assoluto anche OltreAlpe, convinto che il PSG possa essere una squadra destinata a vincere tutto negli anni. Un top team internazionale dove scrivere la storia. Gigio vuole competere ai massimi livelli: per questo ha lasciato il Milan, convinto di come i rossoneri in Champions potessero vestire i panni di una semplice comparsa ai gironi. Senza prospettive di vittoria finale. E allora avanti tutta col Paris. Il ritorno in Italia – almeno a breve termine – non s’ha da fare. Donnarumma vuole proseguire nel PSG e Allegri ha votato la fiducia totale a Szczesny, anche dopo le papere di iniziò stagione. Magari le strade di Gigio e della Vecchia Signora si rincontreranno nel 2024, quando scadrà il contratto del polacco e il portiere campano sazio di trionfi parigini sentirà nostalgia dell’amata italia. Uno scenario tutt’altro che da sottovalutare e trascurare, ma almeno per il futuro immediato le idee di tutti (Juve, PSG, Donnarumma e Raiola) sono chiare e coincidono. Nessun ripensamento e avanti tutta con le decisioni intraprese qualche mese fa. Nessuno ha cambiato idea e tantomeno si è pentito delle scelte fatte. Su chi avrà avuto ragione e ci avrà visto lungo invece bisognerà aspettare maggio: le bacheche ci diranno chi sorriderà e chi invece magari si sarà mangiato le mani.