Live

Chi è Antonella Palmisano, la marciatrice d’oro alle Olimpiadi

Ecco chi è Antonella Palmisano. Tutto sulla campionessa olimpica della marcia: carriera, età, marito e curiosità sui fiori di feltro.

Antonella Palmisano è la marciatrice originaria della provincia di Taranto che il 6 agosto, nel giorno del suo trentesimo compleanno, ha vinto l’oro nella 20 km femminile alle Olimpiadi. Nel suo palmarès ci sono già 25 titoli, ottenuti in differenti competizioni in Italia e all’estero. È nota anche per aver partecipato alle gare sempre con il suo portafortuna intrecciato ai capelli, i fiori di feltro cuciti dalla mamma, e per aver sposato nel 2018 il marciatore azzurro Lorenzo Dessi.

Antonella Palmisano grandiosa alle Olimpiadi: chi è l’italiana d’oro della marcia a Tokyo

Classe ’91, Antonella Palmisano cresce nella cittadina di Mottola: appena 15.000 abitanti in provincia di Taranto. Lì fin da bambina scopre e segue la passione per lo sport, praticando motocross e pallavolo. È solo ai Giochi della Gioventù, però, che le si presenta l’occasione di fare atletica: il primo passo che la condurrà alla marcia, la disciplina di cui si innamora immediatamente.

Come sportiva cresce in fretta nelle competizioni locali, per poi passare alle gare internazionali. In tutto, 19 titoli azzurri e 6 mediagli d’oltralpe, per un talento che si conferma fin da subito indiscutibile. Appartengono ancora a lei infatti i record italiani giovanili juniores e allieve, mentre appena maggiorenne conquista il podio della Coppa del mondo di marcia di Chihuahua in Messico, degli Europei di Novi Sad in Sebria e della Coppa Europa di marcia in Francia, a Metz.

Debuttando tra i seniores Antonella Palmisano non si dimostra da meno. Alle Olimpiadi di Rio non ottiene una medaglia per un soffio, classificandosi al quarto posto nella 20 km, per poi riscattarsi ai Mondiali di Londra. Qui vince un bronzo nel 2017. Dal 2010 è invece parte del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle.

Antonella, la marciatrice con la testa in fiore

Una tradizione che risale al 2010, quando la madre dell’atleta, prima dei Mondiali juniores, le consegna un fiore di feltro che ha cucito a mano per lei. L’allora 19enne Antonella lo intreccia nei capelli e lo porta con sé in gara: è fortuna. Giovanissima sale sul podio, e da allora non prende parte a una competizione senza il dono della mamma tra le ciocche. Nel corso del tempo il portafortuna è cambiato: adesso Antonella se ne fa confezionare due su misura per le gare internazionali. I fiori di feltro riportano così l’uno i colori della bandiera italiana, l’altro del Paese contro cui compete. Da qui il soprannome che le è stato affibbiato dagli altri sportivi. Antonella è la marciatrice con la testa in fiore”.

Chi è Lorenzo Dessi, il marito di Antonella Palmisano

Nel 2018 Antonella Palmisano convola a nozze con il marciatore azzurro Lorenzo Dessi, che si è inginocchiato dopo le Olimpiadi di Rio. Allora lei aveva strappato un quarto posto, così commentandolo: “Al mio ragazzo avevo promesso che se andavo bene aspettavo la sua proposta, adesso vediamo che succede quando torno“. E al rientro a Roma, all’aeroporto di Fiumicino, trova un compagno di parola, perché d’altronde lei bene aveva fatto, che la aspetta con l’anello in mano, fiori e tappeto rosso.

Il matrimonio è stato celebrato in presenza dell’affezionata famiglia: il papà Carmine ha accompagnato Antonella all’altare, mentre la mamma Maria ha cucito a mano per lei il vestito da sposa. Poi i due atleti sono volati in Kenya per il viaggio di nozze.