Sports Calcio stagione 2020-2021, gli ipse dixit più incredibili: Suarez, Pirlo e...

Calcio stagione 2020-2021, gli ipse dixit più incredibili: Suarez, Pirlo e…

La stagione del calcio 2020-2021 sta volgendo al termine e come tutte le stagioni ci regala non solo vincitori e vinti ma perle di saggezza sportiva memorabili. Degli “ipse dixit” da rileggere oggi che siamo ad un passo dalle ferie estive.

L’ipse dixit di Suarez rimarrà nella storia del calcio, non solo della stagione 2020-2021

Ci sono le promesse di inizio stagione, i sogni di inizio primavera ma su tutte queste dichiarazioni quella che davvero resterà nella storia è il famoso esame (farlocco) di italiano di Luis Suarez, roba da bocciatura alle elementari trasformata ina promozione a pieni voti con bacio accademico e selfie della commissione esaminatrice.

17 settembre 2021 – Luis Suarez (al famoso esame di italiano per poter ottenere la cittadinanza e quindi il trasferimento alla Juventus): «Il bambino porta coccumella».

3 settembre 2020 – Andrea Pirlo: «La Juventus vuole il decimo scudetto e possibilmente arrivare in fondo alla Champions League».

2 novembre 2020 – Antonio Conte (alla vigilia della sfida di Champions con il Real Madrid): «Non firmo per il pari. Siamo qui per giocarcela».

Ipse dixit del calcio stagione 2020-2021: ci sono anche Ibra e Cairo

21 dicembre 2020 – Zlatan Ibrahimovic: «Il Milan non deve avere paura di sognare lo Scudetto».

2 settembre 2020 – Urbano Cairo (sul neo allenatore del Torino, Marco Giampaolo, poi esonerato): «Ho sensazioni molto positive. Ogni volta che ci parlo mi dice qualcosa che mi sorprende, con una chiave di lettura originale e interessante che dimostra come sia davvero un grande conoscitore di calcio.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Coca Cola, a Cristiano Ronaldo non piace e la oscura. Ma l’episodio è grave (non da ridere)

Il gesto di Cristiano Ronaldo di nascondere la Coca Cola, uno dei partner ufficiali della Uefa, è grave e illegittimo

Tutti i nuovi social network a cui iscriversi

Da Poparazzi a NewNew passando per BeReal

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Coca Cola, a Cristiano Ronaldo non piace e la oscura. Ma l’episodio è grave (non da ridere)

Il gesto di Cristiano Ronaldo di nascondere la Coca Cola, uno dei partner ufficiali della Uefa, è grave e illegittimo

Inter e Giorgio Armani, quella voglia (smentita) del re della moda in nerazzurro

Giorgio Armani all’Inter per ripetere quanto fatto con l’Olimpia del basket? Una voce che gira a Milano e c'è chi ci spera...

Europei 2021 Wags italiane: chi sono le mogli e le fidanzate dei calciatori azzurri

Sono cominciati da venerdì 11 giugno gli Europei 2021 e l’attenzione è stata tutta concentrata sui primi incontro in campo, sul calendario...

Maurizio Costanzo alla Roma come nuovo capo comunicazione: primo calcio con il piede sbagliato

Maurizio Costanzo nuovo capo della comunicazione della Roma targata Josè Mourinho: che sorpresa (per lo staff giallorosso)

Superlega, dopo lo stop alla Uefa che cosa fanno i club pentiti?

Ufficialmente sono fuori dal progetto della Superlega, vincolati dal patto siglato con la Uefa per limitare le sanzioni a una piccola multa. Ma Milan, Inter e le altre fuoriuscite...