Politics Terremoto M5S, Rousseau lancia il manifesto "Controvento". Nuovo partito in arrivo?

Terremoto M5S, Rousseau lancia il manifesto “Controvento”. Nuovo partito in arrivo?

di Sara Greta Passarin

A mezzogiorno di oggi, in maniera del tutto inaspettata, Rousseau getta una vera e propria bomba in casa Cinque Stelle: il nuovo manifesto chiamato “ControVento” finalizzato a rifondare il M5S. Se non è una dichiarazione per creare un nuovo partito, completamente estraneo alla mutazione grillina, di sicuro poco ci manca. Si mormora che i vertici del Movimento, completamente all’oscuro dell’operazione, vedano l’iniziativa come una “dichiarazione di guerra”. Per ora la proposta si presenta come un modo per ricostruire il Movimento che fu, ma l’iniziativa di Davide Casaleggio pare davvero chiarissima. Leggendo il manifesto, che molto piacerà ai seguaci di Di Battista, si trovano molti concetti del Movimento originario (predicati in primis dal fondatore Gianroberto Casaleggio): ritorno alle idee ribelli, nessuna differenza tra destra e sinistra, coraggio di andare “ControVento”. Ed è anche solo da questo termine che già si può comprendere il progetto.

“Basta sogni moderati”

Si legge infatti nel manifesto che “non è più tempo di sogni moderati” aggiungendo che si deve a tornare “ad anteporre le idee alle persone, le riforme alle poltrone, l’esempio personale al cambiamento che vogliamo vedere negli altri”. In un momento quindi in cui si discute, per lo meno tra i vertici 5 stelle, di un nuovo contratto di servizio tra Casaleggio e il Movimento Cinque Stelle (che punta a depotenziare Rousseau), il figlio del fondatore risponde così, chiamando a raccolta gli iscritti e cercando di portarli dalla sua parte. Consapevole che i delusi dal governo Draghi, all’interno della base grillina, sono parecchi (il 40% ha votato No a Draghi su Rousseau). E quale momento migliore, a questo punto, per aprire la strada a qualcosa di nuovo? Il presidente dell’Associazione Rousseau Davide Casaleggio, da mesi in rotta con Beppe Grillo, potrebbe avere bisogno di un po’ di tempo per rendere concreto il progetto. Ma la strada pare tracciata e Casaleggio ha lanciato la sua sfida: non mi volete più nel Movimento? Volete fare un “trapianto di cuore” al progetto delle origini, rinunciando a Rousseau? Benissimo, allora farò un partito nuovo e porterò via con me tutti gli iscritti e il contenitore della democrazia diretta. Già perché, dettaglio non da poco, i nomi e i dati dei militanti del Movimento li conosce solo Casaleggio e la sua associazione Rousseau. Non Beppe Grillo, non Luigi di Maio e nemmeno il reggente Vito Crimi.
Il primo interessato al nuovo progetto, che potrebbe nascere, come già anticipato da True-News, sull’asse Roma-Milano é Alessandro Di Battista. Il quale per ora non si è ancora espresso ma che assiste all’iniziativa dall’esterno. E ovviamente potrebbero guardare a “ControVento” anche tutti i parlamentari espulsi dal M5S in questi giorni (e non sono pochi).

Nel frattempo i pentastellati fedeli a Beppe Grillo sono in allarme e stanno arrivando le prime reazioni. Mirella Liuzzi, ex sottosegretaria allo sviluppo economico, in un tweet prende atto che “Rousseau, un servizio a disposizione del M5S e finanziato dagli eletti, ha deciso di creare un partito autonomo. Buona fortuna e buon percorso”. E la situazione è talmente caotica che sta rimbalzando l’ipotesi, tra i parlamentari fedeli a Grillo, di disiscriversi in massa da Rousseau.
Francesco Berti invece, deputato vicino a Casaleggio, vede di buon occhio la proposta e in un tweet afferma che bisogna “evolversi ma non stravolgersi, Rousseau e Movimento 5 stelle sono inseparabili”.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs

Nicole Daza è la compagna di Marcell Jacobs. I due insieme hanno già avuto due figli. Ecco il messaggio di Nicole prima della gara di Jacobs

Vanessa Ferrari medaglia d’argento alle Olimpiadi Tokyo 2021! Vittoria storica per l’Italia nella finale corpo libero

Vanessa Ferrari medaglia d'argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Ha gareggiato lunedì 2 agosto a partire dalle 10:57 ora italiana. L'atleta...

Tamberi e la mezza barba alle Olimpiadi di Tokyo 2021

La mezza barba di Tamberi ha fatto più discutere della sua medaglia d'oro. Gianmarco Tamberi ha portato a casa un fantastico oro nel salto in alto con la misura di 2.37 ex aequo con l’atleta del Qatar Barshim.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Cardinale Becciu, via al processo in Vaticano. Il quadro dello scandalo finanziario e le conseguenze della riforma del Papa

Caso Becciu, per la prima volta in Vaticano un cardinale è processato da laici. Segno che la resa dei conti è arrivata

Giuseppe De Donno, il dottore ucciso da invidia e interessi di parte

Un medico che ha messo sempre il paziente prima di tutto. E per questo è stato infangato da luminari colleghi e detrattori

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano