Politics M5S, tutti pazzi per Conte (ma è opportunismo)

M5S, tutti pazzi per Conte (ma è opportunismo)

di Sara Greta Passarin

Mantenere o no nel M5S la regola del doppio mandato? Una parola netta su questo, da parte di Giuseppe Conte, ancora non c’è stata.

Giovedì 1 aprile, nella prima assemblea da leader, Conte ha fatto contenti tutti: dai sodali di Casaleggio ai seguaci di Di Maio fino ai movimentisti delle origini. L’avvocato del popolo, infatti, ha evitato le questioni divisive e si è limitato ad esporre i principi del “neomovimento”: persona al centro, attenzione alla transizione ecologica, alla disabilità e alla legalità. 

Ma nemmeno un’ora da quell’intervento è passata che tutti i “big” grillini, dai più ai meno “contiani”, hanno iniziato a dargli sostegno “uscendo in batteria” sui social: Luigi Di Maio, Paola Taverna, Stefano Buffagni, Mirella Liuzzi, Alfonso Bonafede, Carlo Sibilia e Luigi Gallo hanno fatto a gara per essere tra i primi. Ma la lista sarebbe lunga. 

Un appoggio per placare la tempesta? Probabile. Quel che é certo è che nodi da scogliere ancora ce ne sono. Uno su tutti: sui due mandati quale sarà la decisione? Su questo il professore non si é espresso, scegliendo di temporeggiare. Lasciando così la vecchia guardia nel limbo, ma non ancora esclusa dai giochi. 

Anche sulla questione Rousseau, gestita da Davide Casaleggio, Conte non ha detto parole chiare. Ha parlato di democrazia digitale, ma non ha detto chi la gestirà (e in quali termini). Tutto rimandato. 

L’impressione è che pare iniziato il barometro verso chi è più contiano dell’altro, nella speranza di non essere dimenticati, valorizzati e magari anche ricandidati. E se non in Parlamento, almeno nelle Regioni o all’interno di uno staff remunerato. A meno che Conte, poco incline a sopportare le correnti, non faccia terra bruciata attorno a sé decidendo di mantenere i due mandati come regola fondante, proprio come in realtà sembra avergli consigliato Beppe Grillo.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Green Pass in farmacia: come funziona, quanto costa. È boom di richieste (con polemica)

Il Green Pass in farmacia è molto richiesto nelle ultime ore. Tante la farmacie prese d'assalto. Sono soprattutto persone anziane a recarsi...

Federica Pellegrini quando gareggia la finale: data, ora, come vedere la diretta tv dalle Olimpiadi Tokyo 2021

Olimpiadi di Tokyo, la campionessa olimpica del nuoto è pronta a nuotare. Ecco quando gareggia Federica Pellegrini e come seguirla in TV.

Green pass Italia-Estero, cosa cambia? Ecco le differenze di utilizzo

Nonostante il propagarsi della variante Delta e il rialzo dei contagi in molti Paesi del mondo, sono tanti gli italiani che non...

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Antonio Di...

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano

Omicidio Voghera, cosa è successo in 10 anni con le armi: ecco quante sono le licenze in Italia e chi le possiede

Omicidio Voghera, il tema delle armi in casa torna d'attualità. Chi abita nei piccoli centri più propenso a dotarsi del porto d'armi

Sfratti 2021, novità su affitti, bollette e buoni spesa: da Draghi 500 milioni ai Comuni. I sindaci non hanno più scuse

Dal Sostegni Bis soldi per affitti, bollette e buoni spesa da destinare ai più poveri. La quota stanziata? 500 milioni, che vanno ben spesi