Live

Chi è Roberto Dipiazza, tre volte sindaco di Trieste e candidato in ballottaggio

Chi è Roberto Dipiazza, candidato sindaco di Trieste del centrodestra, in cerca della sua quarta vittoria. Dipiazza è in ballottaggio con Russo.

Chi è Roberto Dipiazza? L’attuale sindaco di Trieste si è ricandidato, con il supporto del centrodestra, in cerca del secondo mandato consecutivo. Non è riuscito a vincere al primo turno, ottenendo il 46,9% dei voti, e andrà al ballottaggio con Francesco Russo il 17 e 18 Ottobre. Roberto Dipiazza è stato eletto sindaco della città già tre volte, la prima risale al 2001.

Dipiazza: la gavetta e l’esperienza imprenditoriale

Nato ad Aiello del Friuli il primo Febbraio del 1953, Roberto Dipiazza lavora da quando era ragazzino. Lo racconta nel suo sito:Papà Silvano, che da Aiello accompagnavo a Trieste con il furgone ogni mattina all’alba dove distribuiva il latte, mi ha insegnato il sacrificio e le soddisfazioni che un lavoro onesto ti sa regalareHa ottenuto il suo primo impiego da adolescente, in un negozio di alimentari poi divenuto parte della catena Bosco:  “A 15 anni ho iniziato il mio primo impiego nella bottega di alimentari della signora Modolo, all’angolo tra via Coroneo e via Fabio Severo. Avevo voglia di dare il massimo e crescere professionalmente.” 

Apre il suo primo negozio l’8 Gennaio 1980, all’età di 27 anni in Strada Vecchia, lo descrive così: “80 mq di fatica e felicità”. In seguito apre un supermercato in via Grimani e uno a San Rocco di Muggia. Grazie al suo successo imprenditoriale si assicura la Medaglia d’oro per la più alta produttività imprenditoriale a metro quadrato in Italia.

Chi è Dipiazza, già tre volte sindaco di Trieste

Roberto Dipiazza insegue la sua quarta esperienza da sindaco di Trieste. Dipiazza è entrato in politica nel 1996, quando si iscrive a Forza Italia e si candida a sindaco del comune di Muggia, dove vince a sorpresa. Cavalcando l’onda di popolarità ottenuta alla guida del piccolo comune, Dipiazza si candida per la prima volta a sindaco di Trieste nel 2001. In quest’occasione, vince al ballottaggio contro il candidato dell’Ulivo Federico Pacorini, uomo di fiducia del sindaco uscente Riccardo Illy. Si riconferma alle amministrative del 2006, governando Trieste per due mandati consecutivi.

Nel 2013, nonostante la sconfitta del suo schieramento politico, è eletto consigliere della Regione Friuli-Venezia Giulia per la lista Autonomia Responsabile, durante la presidenza della Regione di Debora Serracchiani, attuale vicepresidente del PD. Nel 2016 si ricandida nuovamente come sindaco di Trieste e anche in quest’occasione la spunta nel ballottaggio, ottenendo il 52,63% dei voti. Anche durante la sua quarta candidatura nel 2021, Dipiazza ha confermato la sua popolarità, ottenendo il 46,9% dei voti e arrivando al voto di ballottaggio.

Ballottaggio a Torino: “Grazie ai cittadini, hanno capito che amo Trieste”

Roberto Dipiazza andrà in ballottaggio con Francesco Russo per la posizione di sindaco di Trieste. Ieri sera si è detto soddisfatto e commosso della risposta dei cittadini di Trieste: Ringrazio innanzitutto i cittadini di Trieste per la loro intelligenza e per il voto che ci hanno dato. Avete capito che io amo questa città e che voglio continuare a lavorare per Trieste. Grazie, mi avete commosso con l’abbraccio che mi avete dato col vostro voto.” 

Ha poi rivolto un pensiero a Muggia, comune dove è stato eletto sindaco per la prima volta: “Mi ha fatto molto piacere aver vinto a Muggia. Finalmente con la guida di Polidori e il supporto della Regione, la cittadina potrà ripartire”. Dipiazza ha poi concluso: “Il centrodestra è unito con unico sindaco il sottoscritto, loro dovranno mettersi attorno a un tavolo e mercanteggiare sui programmi. È importante per la nostra città avere un’amministrazione agile ed unita”.