Politics Se Assolombarda non interessa a nessuno è un problema per l'Italia

Se Assolombarda non interessa a nessuno è un problema per l’Italia

La mancanza di dibattito nella città di Milano è imbarazzante. E non dico solo nei confronti dei cittadini, che per semplificazione e per mancanza di strumenti, oltre che per il peso mediatico preponderante della pandemia, sono portati a concentrarsi solo su pochi argomenti, e con scarsa profondità. Ma ormai il virus della sottovalutazione e dell’ignoranza delle vere partite ha contagiato anche quelle che una volta potevano essere definite élites e oggi – tutt’al più – sono portatrici di interessi senza grossa verve né senza molte idee.

L’esempio più lampante è la gara per la presidenza di Assolombarda. A questo punto la gran parte del mondo politico generalmente si chiede: perché, c’è da scegliere il presidente degli industriali lombardi? Ecco, siamo ridotti a questo. La politica vuole parlare con gli imprenditori, e non sa neppure che l’associazione confindustriale più importante d’Italia va al voto per scegliere il successore di Carlo Bonomi, nel frattempo diventato leader di Confindustria.

Eppure dovrebbe interessare, ai decisori e a tutto il mondo di potere che ruota attorno a loro, chi governa Assolombarda. Non è un dettaglio. Invece no: la campagna “elettorale”, se così si può definire una campagna che da statuto non prevede interviste, oppone Alessandro Spada, il vicepresidente vicario, e l’outsider Alessandro Enginoli. Chi siano, lo sanno in pochi. Che cosa pensino, quali siano i loro programmi, praticamente nessuno. Non è un giochino tra correnti del partito, non è una dichiarazione sparata nello spazio inutile della politica partitica, o la solita polemica sulle piste ciclabili: è la scelta di chi guiderà quelli che sono il motore economico della città di Milano e della Lombardia, locomotiva d’Italia. Eppure non gliene frega niente a nessuno, e in primis ai giornali. Il segno del declino passa anche da qui.

Quando riapriranno i licenziamenti, purtroppo, i rappresentanti del popolo dovranno cercare la biografia del nuovo presidente di Assolombarda, e cercare di capire quali idee abbia. E non sarà un bene.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

Quali saranno le città che ospiteranno i prossimi giochi olimpici? Fino al 2032 le Olimpiadi sono già state assegnate, e fioccano candidature in vista del 2036

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Cardinale Becciu, via al processo in Vaticano. Il quadro dello scandalo finanziario e le conseguenze della riforma del Papa

Caso Becciu, per la prima volta in Vaticano un cardinale è processato da laici. Segno che la resa dei conti è arrivata

Giuseppe De Donno, il dottore ucciso da invidia e interessi di parte

Un medico che ha messo sempre il paziente prima di tutto. E per questo è stato infangato da luminari colleghi e detrattori

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver