Politics Chiara Appendino, pessima sindaca. Ma condannarla è un errore gravissimo

Chiara Appendino, pessima sindaca. Ma condannarla è un errore gravissimo

Premessa: io non stimo per nulla Chiara Appendino. Trovo che sia una delle espressioni peggiori della politica nuova targata Movimento 5 Stelle. Deludente. Anche perché prometteva di essere – delle due (l’altra è Virginia Raggi) – quella brava, studiosa, intelligente. Beppe Sala in un primo tempo aveva provato a ragionarci, con Chiara Appendino. Eppure. Eppure niente, perché quanto a incapacità siamo forse all’apice della pseudopolitica manettara, forcaiola, inconcludente e contro tutte le opere possibili e immaginabili. Fin qui, il giudizio politico. Ma proprio perché da queste parti c’è rispetto per l’attività amministrativa. Proprio perché da queste parti siamo garantisti. Ecco, proprio per questo non mi fa per niente sorridere (anche se il contrappasso è degno di Dante) la condanna a carico di Chiara Appendino per i fatti del 3 giugno 2017.

C’è la finale di Juve-Real, e la Appendino fa proiettare la partita in piazza San Carlo. A un certo punto si scatena il panico e 3 persone rimangono uccise e 1500 ferite. Secondo il tribunale Appendino avrebbe dovuto prevedere che sarebbe potuto succedere, ed è stata condannata a 18 mesi. Ora, dopo questa condanna, nessun sindaco in Italia dovrebbe legittimamente proiettare niente in piazza, nessuna manifestazione, nessuna processione. Perché il rischio che avvenga quanto avvenuto a Torino c’è sempre. E mentre un sindaco deve valutare i rischi oggettivi derivanti da una decisione politica, vorrei proprio capire come fa a mettersi al riparo da una situazione del genere.

Troppi rischi per i sindaci

Forse che il sindaco deve mettersi a controllare una a una le persone che vanno in piazza, e che tutti i vigili facciano il loro lavoro, e che ci siano i cessi chimici, e che nessuno butti una bottiglia per terra? Certo, in un mondo manettaro, quella di Chiara Appendino è una condanna giusta. Ma visto che io aborrisco una roba del genere, solidarietà a Chiara Appendino. E massima solidarietà ai sindaci, pseudomartiri e mezzi santi. Non è un caso che anche a Milano una volta si prendessero a botte per fare il candidato sindaco e adesso quasi bisogna dire grazie a chi ci sta.

(Foto da Facebook)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs

Nicole Daza è la compagna di Marcell Jacobs. I due insieme hanno già avuto due figli. Ecco il messaggio di Nicole prima della gara di Jacobs

Vanessa Ferrari medaglia d’argento alle Olimpiadi Tokyo 2021! Vittoria storica per l’Italia nella finale corpo libero

Vanessa Ferrari medaglia d'argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Ha gareggiato lunedì 2 agosto a partire dalle 10:57 ora italiana. L'atleta...

Tamberi e la mezza barba alle Olimpiadi di Tokyo 2021

La mezza barba di Tamberi ha fatto più discutere della sua medaglia d'oro. Gianmarco Tamberi ha portato a casa un fantastico oro nel salto in alto con la misura di 2.37 ex aequo con l’atleta del Qatar Barshim.

Iscriviti a True Politics

Ogni martedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Cardinale Becciu, via al processo in Vaticano. Il quadro dello scandalo finanziario e le conseguenze della riforma del Papa

Caso Becciu, per la prima volta in Vaticano un cardinale è processato da laici. Segno che la resa dei conti è arrivata

Giuseppe De Donno, il dottore ucciso da invidia e interessi di parte

Un medico che ha messo sempre il paziente prima di tutto. E per questo è stato infangato da luminari colleghi e detrattori

Csm e magistratura, il pm Paolo Storari paga per tutti. Ma la vera storia è quella del “cesto di mele marce” di Di Pietro

Mario Chiesa diceva a Di Pietro: io sono la mela marcia? Ora le racconto il resto del cestino. Un'immagine perfetta di cosa sta accadendo in Procura a Milano e fra le toghe di mezza Italia

Inchiesta appalti negli Hotel, il sistema delle “società serbatoio”. Gip convalida sequestro da 22 milioni

Il Gip del Tribunale di Milano ha deciso di convalidare il sequestro di 22 milioni di euro a carico del gruppo Cegalin-Hotelvolver

Comunali Milano 2021, nella città simbolo del Covid è caccia al “professionista della salute” da candidare

Dopo l'arrivo del Covid crescono i medici che puntano ad entrare in politica (perchè la politica li cerca). L'esempio più lampante? Milano