Pharma “What Comes Next?”. Segnali di futuro dalla trincea per l'Healthcare

“What Comes Next?”. Segnali di futuro dalla trincea per l’Healthcare

Che ruolo avrà il medico di base in futuro? E la tecnologia? Le risposte il 14 dicembre alla Fondazione Stelline di Milano per la decima edizione di DN

Prendersi cura al tempo della pandemia. Un concetto “alto” e una domanda a fare da sfondo: cosa ci attende in futuro per ripartire dopo la “trincea”. “What Comes Next – Spunti di futuro dalla trincea”. Questo il titolo e il messaggio chiave che atterrerà il 14 dicembre sul palco della Fondazione Stelline di Milano per la decima edizione di Direzione Nord (A TrueEvent). Un evento senza pubblico, con relatori in presenza e da remoto, che si alterneranno in una maratona di interviste one-to-one serrate di 10 minuti ciascuna che andranno a formare un’unica grande narrazione. Il quinto e ultimo panel della giornata mette al centro proprio ciò che è stato più colpito nel 2020. La nostra sanità, la nostra salute. Ma lancia anche dei “messaggi d’amore” come da titolo scelto per il momento di confronto fra esperti e leader di settore. Un amore che si declina in competenza con decine di spunti di riflessione su cui interrogare e interrogarsi con i vari relatori. A cominciare dalle sinergie virtuose che si possono e si devono costruire fra diversi sistemi sanitari regionali nel nord Italia. Passando per le forme che deve assumere una rinata collaborazione fra pubblico e privato con al centro l’approccio detto “One Health”. “One Health” che nei mesi della pandemia e dei lockdown ripetuti si è declinata sempre più in “Digital Health”. E, quindi, come si pone la tecnologia al servizio della rete ospedaliera e dei pazienti? Ancora: che ruolo avrà il medico di base nelle comunità del futuro? E la medicina territoriale? Come è cambiato e come dovrà cambiare per reggere il passo con i tempi il modello di gestione dei pazienti cronici? Magari partendo da un problema semplice che però necessita di risposte complesse come la distribuzione a domicilio di farmaci e dispositivi. Le voci che proveranno a dare una risposta il 14 dicembre alla Fondazione Stelline sono quelle di “Persone che hanno qualcosa da dire”, come recita il claim della rassegna DN sin dalla sua nascita. Voci dal mondo della politica, dell’impresa, della cultura. A cominciare dalla voce di di Fabrizio Sala, Vice Presidente Regione Lombardia. Oppure quelle del dottor Brunello Brunetto, neo eletto Presidente della Commissione Sanità in Regione Liguria, e di Sara Zambaia, membro della Commissione Sanità in Piemonte. Così come hanno molto da dire, Nicola Panzeri, Regulatory Affairs Lead di Roche, Silvia De Dominicis, Presidente e Amministratore delegato Johnson&Johnson Medical Italia. O infine: Giulio Semeraro, Head of Regional Market Access Amgen, Vito Ladisa, Direttore della Farmacia Ospedaliera di INT di Milano, Fabrizio Ballantini, Managing Director Otsuka, Fiorenzo Corti, FIMMG Lombardia.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Cr7 dice no alla Coca Cola, ma si presta alle pubblicità per il poker online e il pollo fritto

Cristiano Ronaldo, detto cr7, vuole riciclarsi salutista. Alla Coca Cola dice no, ma il pollo fritto e il poker online?

Green pass: come ottenerlo e quando, in quali occasioni è obbligatorio – LA GUIDA

I vacanzieri italiani stanno scaldando i motori. C’è chi è già in villeggiatura, ma molti si stanno preparando per godersi quest’estate, dopo...

Bonus vacanze 2021 aggiornamento: come, quando e dove usarlo

Tempo di vacanze, esodi di massa? Quasi: 41 milioni di italiani si concederanno un periodo di ferie lontano da casa, ben 11...

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Rete Cure Palliative? “Fondamentale in pandemia. Ora costruiamo una nuova terapia del dolore partendo dalla formazione”

Terapia del dolore, in Lombardia ci sono 73 Hospice e oltre 130 Enti accreditati per l'erogazione delle cure palliative domiciliari. Venti anni fa? Erano cinque in tutta Italia. Ne parla il dottor Furio Zucco

Alzheimer. Alessandro Padovani: “FDA ha mandato un messaggio, in Italia la ricerca è vittima del pregiudizio”

Ricerca sull'Alzheimer? “Il dispositivo della Food and Drugs Administration americana indica una direzione”. Non usa mezze parole il professor Alessandro Padovani, ordinario di Neurologia all'Università degli Studi di Brescia

Salute mentale, dipendenze e adolescenti. Tiziana Mele: “Sarà la prossima emergenza sanitaria, dobbiamo parlare i linguaggi dei ragazzi”

Curare una dipendenza implica anche curare la mente? O viceversa? Sono domande legittime, specie dopo il Coronavirus

Raccomandazioni per la somministrazione di ferro IV: AIFA chiarisce la sua posizione e semplifica la vita ai pazienti

Il chiarimento dell'AIFA rende possibile l'uso di terapie a base di ferro IV in diversi contesti assistenziali senza la presenza di reparti di rianimazione a favore soprattutto di alcune categorie di pazienti fragili

Letizia Moratti: “In Lombardia un Centro Nazionale Malattie Infettive, il Governo ci segua”

Un Centro Nazionale per Malattie Infettive in Lombardia. Questa la proposta della vicepresidente della Regione Letizia Moratti