Pharma Variante Delta, la mappa dei contagi in Europa dopo Uefa Euro 2020....

Variante Delta, la mappa dei contagi in Europa dopo Uefa Euro 2020. Scarica il documento

Le autorità sanitarie finlandesi hanno riferito di numerosi casi di Covid-19 tra i circa 4500 tifosi di Euro 2020 di ritorno dalle partite in Russia. Il traffico di ritorno in Finlandia ha avuto luogo tra il 21 e il 25 giugno 2021 e a partire dal 1° luglio 2021, sono stati notificati 481 casi confermati tra i passeggeri di ritorno dalle partite a San Pietroburgo, oltre a 165 casi secondari. L’analisi di un sottoinsieme di campioni prelevati dai casi di tifosi positivi, ha confermato la presenza di variante Delta in tutti i casi sequenziati.

Ci sono i movimenti post europei di calcio ora nel mirino delle autorità sanitarie europee. Che si mischiano con i normali spostamenti nei confini dell’Unione e del continente e a quelli dei flussi turistici. È quanto emerge dalla circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del Ministero delle Salute che ha diffuso un documento di sei pagine ad oggetto “Allerta internazionale variante Delta: incremento dei casi COVID-19 in diversi Paesi Europei. (Scarica il documento)

Variante Delta, dove è alta la sua presenza?

Tra le località turistiche da tenere maggiormente sotto controllo, i Paesi Bassi riportano un notevole aumento di infezioni tra gli studenti di ritorno da Palma di Maiorca in Spagna) e dall’Algarve in Portogallo dopo le vacanze. Secondo i dati condivisi tra l’8 e il 13 giugno 2021, sono stati registrati 81 casi su 16 voli di ritorno da Palma di Maiorca, e 60 casi su 14 voli provenienti da Faro, in Portogallo. Nello stesso periodo il sistema di sorveglianza generale dei Paesi Bassi, ha rilevato 205 casi in persone di età tra i 15 e i 19 anni con una storia di viaggio recente in Spagna o Portogallo.

Anche le autorità sanitarie spagnole hanno notificato un ampio focolaio tra gli studenti spagnoli di ritorno dalle Isole Baleari. All’8 luglio sono stati registrati 3.073 casi positivi e 8.656 contatti con un collegamento a Maiorca. E 1.965 casi con 5.824 contatti con collegamento ad altre destinazioni (tra cui principalmente Minorca, Tenerife, Salou, Lloret de mar e Malaga). Il sequenziamento è ancora in corso e quindi per ora nulla di più si può dire sulla varianti ma l’analisi preliminare ha mostrato, per la maggior parte dei campioni, la presenza di variante Alfa e, in numero inferiore, di variante Delta.

La Spagna ha segnalato, inoltre, un notevole aumento dei casi con un’incidenza cumulativa negli scorsi 14 giorni di 252/100.000 casi confermati, con valori di incidenza cumulativa in 14 giorni che raggiungo 800/100.000 nella fascia d’età tra i 12 e i 29 anni. La maggior parte dei nuovi casi identificati si stanno verificando nella popolazione giovane non vaccinata, in molti casi legati ad eventi di svago super diffusivi in ambienti chiusi, dove grandi gruppi di persone provenienti da luoghi diversi (sia spagnoli che stranieri) trascorrono insieme molto tempo senza seguire le previste misure di prevenzione. Altre fasce d’età iniziano ad essere interessate da questo aumento, soprattutto quelle in cui la vaccinazione non è ancora completa.

La diffusione della variante Delta preoccupa l’Europa

Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) che pubblica sulla piattaforma web “Re-open EU” una mappa degli stati suddivisa per livelli di allerta nelle diverse aree per fornire ai viaggiatori informazioni generali sul livello di rischio della destinazione, si prevede che in Europa il 70% delle nuove infezioni da SARS-CoV-2 sarà dovuto alla variante Delta entro l’inizio di agosto ed il 90% entro la fine di agosto. In Italia al 22 giugno scorso, in base alle segnalazioni pervenute al Sistema di Sorveglianza Integrata COVID-19, la prevalenza della cosiddetta ‘variante Delta’ aveva un’incidenza pari al 22,7% ed è stata identificata in 16 Regioni con un range tra lo 0 e il 70,6%.

Variante Delta, i suggerimenti del ministero della Salute

Tra i suggerimenti del Ministero della Salute per il tracciamento e il sequenziamento massivo delle varianti, la circolare invita gli attori del sistema salute italiano a sequenziare prioritariamente i campioni provenienti da: soggetti vaccinati che successivamente si infettano nonostante lo sviluppo di una risposta immunitaria al vaccino; soggetti in contesti ad alto rischio, come ospedali nei quali vengono ricoverati pazienti immunocompromessi positivi per lunghi periodi; casi di reinfezione; soggetti in arrivo da Paesi con alta incidenza di varianti. Più in generale si consiglia che le strategie vaccinali tengano conto della possibile minore protezione contro le infezioni da variante Delta dopo una sola dose di vaccino, dell’efficacia sostenuta della vaccinazione completa e della necessità di effettuare una vaccinazione completa contro Covid il prima possibile, se è disponibile, negli individui a rischio di grave infezione.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Francesco Floris
Francesco Floris
Nato nel 1989, trentino, milanese d'adozione,. Giornalista freelance. Collaboratore di True-News, Fatto Quotidiano, Affaritaliani.it Milano, Linkiesta, Gli Stati Generali, Vice, Il Dubbio, Redattore sociale. Per segnalazioni scrivimi a francesco.floris@true-news.it o frafloris89@gmail.com

Più articoli dello stesso autore

Marcell Jacobs, quanto guadagna e quanto guadagnerà (e che c’entra Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi Tokyo, Alex Schwazer difende Jacobs dalle accuse: “Storie messe in giro da invidiosi”

Alex Schwazer difende Jacobs dalle accuse. Al campione olimpico Marcell Jacobs sono arrivate accuse assurde della stampa negli Stati Uniti e in Inghilterra: Washington Post e Times accusano Jacobs (indirettamente) di doping, il Mirror invece parla di finale di sconosciuti da cercare su Google.

Federica Pellegrini eletta nella commissione atleti del CIO: resterà in carica fino al 2028

Federica Pellegrini è stata eletta nella Commissione Atleti del CIO, insieme a Pau Gasol(cestista), Maja Wloszczowska (ciclismo), Yuki Ota (scherma). Un risultato di enorme prestigio per la Divina del nuoto. Sarà una delle voci degli Atleti, resterà in carica fino a Los Angeles 2028.

Iscriviti a True Pharma

Ogni giovedì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Test prenatale non invasivo, passa emendamento Pd per la gratuità: 500mila euro e soglia Isee. Al via sperimentazione in Lombardia

Passa emendamento Pd al bilancio di assestamento di Regione Lombardia: test prenatali gratis per donne over 35 in gravidanza. Più sicurezza per donne e feti. Letizia Moratti: via alla sperimentazione. La misura prevede 500mila euro di fondi nel 2021 e soglie Isee

OsMed 2020, numeri e novità sui farmaci in Italia: 30 mld di spesa. Meno antibiotici con il Covid, quinti Europa sui farmaci orfani

La spesa farmaceutica in Italia? Nel 2020 è stata pari a 30,5 miliardi di euro. Una cifra pari al 2019, con la pandemia che non ha quindi incrinato, né fatto esplodere, la richiesta di farmaci da parte di cittadini e servizio sanitario.

Sanità lombarda, Emanuele Monti: “Al lavoro da agosto. Priorità? La partecipazione attiva di associazioni e ordini professionali”

La riforma della legge 23 sbarca in consiglio regionale. Il presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti: "Al lavoro da agosto".

“Noi, coop di medici in pandemia. Il futuro è della medicina organizzata di prossimità”

Il futuro è la medicina di prossimità organizzata. E le coop di medici avranno sempre più un ruolo per "essere un centro servizi a supporto del cittadino e del medico"

Sanità lombarda e Pnrr, il 40% di Ospedali e Case di Comunità pronti nel 2022

Attilio Fontana e Letizia Moratti, in conferenza stampa, hanno presentato la riforma della legge 23. La promessa? "Tempi certi"