Live

Sanità lombarda, la voce del territorio per costruire il futuro

Si chiude il 14 luglio il ciclo di approfondimento sulla Riforma socio-sanitaria lombarda promosso dall’Associazione C.A.O.S e da True News

Si chiude il 14 luglio il ciclo di approfondimento sulla Riforma socio-sanitaria lombarda promosso dall’Associazione C.A.O.S – Centro Ascolto Operate al Seno Onlus e da True News, mediapartner dell’iniziativa, con un evento live dal titolo “Gli stati generali della Salute in Lombardia: raccontiamo la riforma sociosanitaria”, per discutere l’avanzamento delle audizioni della Commissione III, Sanità
e Politiche sociali di Regione Lombardia nel processo di revisione della Legge 23/2015 e
di Riforma del Sistema socio-sanitario regionale.

L’evento, ospitato dal Comune di Albizzate (VA) presso la Sala “Gianni Piotti”, è la tappa finale di un ciclo di webinar promosso dall’Associazione C.A.O.S., che si è svolto con il coinvolgimento dei Comuni del Territorio di Varese. Nell’arco delle scorse settimane sono stati organizzati 4 webinar, 60 comuni patrocinanti, 12 esperti e 8.000 cittadini raggiunti per creare awareness partendo da chi con la sanità si confronta nel quotidiano. L’evento del 14 luglio, che si terrà nella stessa data in cui si concludono le audizioni, sarà pertanto l’occasione per dare ancora una volta voce alle istanze del Territorio e alle parti sociali, nell’ottica di stimolare il confronto e il dibattito su temi fondamentali per il futuro dei cittadini lombardi, nel tentativo di sintetizzare tutti gli spunti emersi in questo percorso virtuoso e raccontare – insieme agli esperti – i prossimi passi per il rilancio della Sanità lombarda.

“È un onore per la nostra Associazione, che si pone come interlocutore del territorio e delle Breast Unit, a supporto delle pazienti e dei loro familiari, essere portavoce della società civile per lo stimolo costante e il sostegno di questo percorso che ci auspichiamo possa dare nuovo slancio alla Sanità Lombarda, punto di riferimento d’eccellenza nel contesto nazionale e internazionale” commenta Adele Patrini, Presidente di C.A.O.S. Una riforma socio-sanitaria che vuole rilanciare e potenziare soprattutto la Medicina di Territorio e gli interventi di prossimità, anche alla luce delle criticità emerse nel corso della pandemia di Covid-19.
Come sottolinea il Presidente della Commissione III, Sanità e Politiche sociali della Regione, Emanuele Monti. “Negli ultimi mesi in Commissione Sanità – spiega Monti – abbiamo audito gli stakeholder, gli addetti ai lavori, i corpi intermedi e le associazioni di volontariato e dei pazienti per dare vita ad un processo di revisione dal basso, basato sull’ascolto di chi lavora quotidianamente nel sistema sanitario lombardo. Abbiamo raccolto spunti preziosi che permetteranno di approntare un riordino normativo che possa affermare la nostra sanità tra le migliori del mondo. Tanta attenzione sarà data alla medicina territoriale, sia in linea con quanto previsto dal PNRR sia con le prescrizioni di Agenas, per valorizzare i percorsi di continuità ospedale-territorio che già la legge 23/2015 aveva avviato”.