Fabrizio Sala a DN: “La Lombardia all’avanguardia per l’innovazione nella sanità”

“Ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico sono le sfide che ci attendono per creare un futuro migliore”

Ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico sono le sfide che ci attendono per creare un futuro migliore”. Le parole di Fabrizio Sala, Assessore per l’Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione Regione Lombardia, all’evento Direzione Nord del 4 aprile riguardano l’intero mondo della pubblica amministrazione. E valgono anche per il settore della sanità

Lombardia all’avanguardia

“Regione Lombardia – ha dichiarato l’assessore a true-news.it durante Direzione Nord del 4 aprile – è all’avanguardia, ha appena approvato una nuova legge che incentiva la medicina territoriale. Ma sta lavorando sui sistemi informatici e soprattutto, grazie ai progetti del PNRR, in direzione della condivisione dei dati sanitari”.

Dati sanitari e telemedicina

La digitalizzazione è uno strumento fondamentale per tutto ciò che riguarda l’efficienza del servizio sanitario regionale: “Fermo restando i limiti che ci imporrà la privacy, la condivisione dei dati è cruciale per la ricerca, per la cura e per la telemedicina”, ha aggiunto Fabrizio Sala.  Proprio la medicina a distanza, su cui sono stati investiti da Regione Lombardia 5 milioni è uno dei punti forti della riforma della sanità lombarda: è stato istituito un apposito fondo regionale per la realizzazione di specifici progetti per sviluppare tecnologie di supporto alle relazioni tra i professionisti e gli assistiti oltre che per il monitoraggio a domicilio dei pazienti. 

Peraltro la Lombardia è stata scelta insieme alla Puglia come regione guida per l’implementazione nazionale di piattaforme e servizi specifici di telemedicina. Televisita, teleconsulto, telecontrollo e telemonitoraggio: le due regioni svilupperanno per il paese le applicazioni verticali nelle varie branche della telemedicina.