Future Da Marchionne a Apple, Magna Steyr ci prova sempre

Da Marchionne a Apple, Magna Steyr ci prova sempre

Rien ne va plus, ormai ci siamo: Apple sembra decisa di procedere con il progetto Apple Car (di cui abbiamo già parlato qui), che secondo l’informatissimo Mac Rumors “non è più un segreto”. Unico problema: chi la costruirà? Apple, infatti, non costruisce i suoi dispositivi: a fabbricare gli iPhone ci pensa una galassia di fornitori capeggiata da Foxconn, che li assembla, e la stessa logica varrebbe anche per l’automotive. Da qualche mese gira un nome tra tutti, quello di Magna International Inc., gruppo canadese che fa capo anche all’austriaca Magna Steyr, produttrice di pezzi per Mercedes-Benz e altri brand. Nel solo 2019 l’azienda ha lavorato su 160 mila veicoli con un giro d’affari di 6,7 miliardi di dollari.
Apple, insomma, potrebbe affidarsi a questo colosso e alla sua esperienza nel settore, o così almeno pensano (e sperano) i molti investitori che dallo scorso marzo stanno puntando sull’azienda, triplicandone il valore di mercato fino a 21 miliardi di dollari.

Andrà davvero così? O finirà come nel 2009, quando l’allora CEO della Fiat Sergio Marchionne, da poco reduce dall’accordo con Chrysler, volò a Berlino per cercare di aggiudicarsi anche la tedesca Opel? Non se ne fece nulla, per via di una scelta “nazionalista” tedesca, che preferì non cedere un pezzo di automobilismo a una cordata (perlopiù guidata da un italiano!), lasciando che fosse proprio Magna Steyr a comprare Opel. Ce la farà anche questa volta, o quella della Apple Car a guida austriaca si rivelerà essere una voce di corridoio? Intanto, proprio Foxconn ha confermato che produrrà “veicoli elettrici” in collaborazione con la startup cinese Byton. E non è un buon segnale per gli austriaci.
(Foto: Magna Steyr)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Gig economy, significato e non solo: tutto quello che c’è da sapere

Che cos'è la Gig Economy? Perché questo fenomeno economico che sta crescendo a velocità esponenziale divide tanto l’opinione pubblica?

Concorsi scuola 2021: docenti e personale ATA

Diversi i concorsi scuola previsti nel 2021: tra questi 2 concorsi straordinari e 2 ordinari per docenti e uno per personale ATA

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Perché Gucci investe nell’agricoltura rigenerativa?

E non solo: anche Timberland e Patagonia puntano sempre più sul settore

Fatturato in calo 5,4%: il peso economico del cambiamento climatico

Ogni grado in più ci costa una fortuna, secondo il Politecnico

Come Nick Clegg è diventato il Ministro degli Esteri di Facebook

Questa settimana si è parlato tanto di Oversight Board, da qualcuno definita “la Corte Suprema di Facebook”. Le somiglianze tra il gigante...

Piantare alberi è solo l’inizio. Anche se sono 60 milioni

La Fondazione Alberitalia vuole riempire il Paese di verde, e ha un piano

Trump vuole tornare online, i social preferiscono di no

Facebook conferma il bando mentre Trump si fa un Twitter personale