Autoscatto? Sì, grazie. La mappa delle selfie room in Italia

Che cos'è una selfie room e dove trovarne una in Italia? Viaggio alla scoperta dell'ultima tendenza dettata dai social

La competizione sui social si fa sempre più agguerrita e così scatta la corsa a trovare location e scenari sorprendenti in cui farsi un selfie. Di più: bisogna dare libero sfogo alla fantasia per strappare un like in più oppure avere un hashtag più originale degli altri da inserire. Come fare? Semplice: basta trascorrere un  po’ di tempo in una “selfie room”, ovvero una stanza, o meglio una serie di stanze, allestite appositamente per realizzare autoscatti super originali.

In pratica, uno studio fotografico ad hoc per chi vuole sentirsi un vero influencer , da solo oppure insieme a famiglia ed amici.

Le selfie room in Italia: dove trovarle

TrueNews aveva già raccontato che in Europa esiste un museo nato con l’obiettivo di trasformare in arte i selfie dei visitatori, “Youseum”, con doppia sede a Stoccolma e ad Amsterdam e nuove aperture in vista in Europa e nel mondo. Chi vuole restare all’interno dei confini nazionali, però, può prenotare per un’ora da SelfieRoom, uno spazio di 200 metri quadrati nel quartiere Fiera Milano a Pero, dove mettersi in posa e scattare foto davanti a più di 15 scenari unici e divertenti.

Qualche esempio? Dalla piscina con le palline colorate alla vasca da bagno con le paperelle, dalla prigione in cui farsi una foto segnaletica al letto verticali in cui dormire capovolti, dai donut alle carte da gioco giganti, oltre a numerosi altri gadget a tema con cui sbizzarrirsi. Una serie di installazioni artistiche interattive, divertenti e accattivanti, pensate apposta per creare contenuti unici e creativi da condividere nel proprio feed su Instagram o TikTok.

Youseum, il museo dove i selfie diventano arte

Dove trovare altre selfie room in Italia? Innanzitutto sempre a Milano – d’altronde le nuove tendenze si diffondono prima di tutto nella città meneghina – potete fare un salto da Beautiful Gallery, in zona Solari:  un’interactive fun-house di 1000 mq, dove trovare stanze tematiche e innumerevoli sfondi da sogno per creare contenuti memorabili, tra paesaggi, illusioni ottiche, giochi di specchi, neon design, interior design e trend stilistici.

Sempre Beautiful Gallery ha una sede anche a Bologna, presso Palazzo Isolani in via Santo Stefano 16, e nel 2023 ne aprirà una terza a Torino.

Se siete a Roma, invece, potete comprare un biglietto d’ingresso per Zoomarine: enorme giardino zoologico, ma anche parco divertimenti e parco acquatico, che ha da poco inaugurato un’area intitolata “Museo del selfie”: a disposizione dei visitatori ci sono 25 stanze in cui si può cadere nel vuoto da un grattacielo, nuotare nell’immancabile vasca colorata con 15mila palline, camminare a testa in giù sul soffitto di casa e fare molte altre esperienze.

In generale, comunque, il consiglio è quello di stare all’erta sui social perché al momento in Italia, oltre alle strutture fisse elencate finora,  si possono trovare strutture temporanee: selfie room in versione pop-up, proprio come i negozi che aprono e chiudono nel giro di pochi mesi. Come quella che per tutta l’estate è stata aperta a Jesolo in occasione dell’inaugurazione del nuovo museo civico JMUSEO, con ben ventidue stanze super instagrammabili.