Future Amazon ha difficoltà a trovare lavoratori (e a tenerli)

Amazon ha difficoltà a trovare lavoratori (e a tenerli)

Amazon, lavoratori, magazzini e condizioni di lavoro. Se ne parla tanto, per buone ragioni, ma a preoccuparsi non sono solo dipendenti e sindacalisti. Secondo quanto rivelato dal New York Times, infatti, anche i dirigenti di Amazon sarebbero consci del problema. Non solo: alcuni di loro sono preoccupati dalla velocità con cui il gigante “consuma” i suoi lavoratori. Al punto di rischiare di “finire” le persone da impiegare.

La pandemia, ovviamente, non ha aiutato, costringendo l’azienda ad assumere tanto in tutto il mondo. Proprio questa settimana, inoltre, si è svolto il Prime Day, iniziativa globale che mette sotto ulteriore stress le capacità di Amazon, spingendo ad assunzioni extra.

Amazon non trova lavoratori

Basta un numero per mettere in luce la portata del problema. 350 mila delle persone assunte da Amazon tra luglio e ottobre del 2020 sono rimaste in azienda “giorni o settimane”. Anche per questo, l’azienda è ricorsa a stratagemmi per agevolare le assunzioni. Lo scorso maggio Amazon ha cominciato a offrire bonus da mille dollari per i nuovi impiegati, un chiaro sintomo della difficoltà nella ricerca di nuovo personale.

Sono numeri che si riferiscono alla situazione negli Stati Uniti, certo, ma che potrebbero rappresentare un’anticipazione di quanto succederà da noi. Anche in Italia, del resto, le cose stanno cambiando. Normalmente, l’apertura di un grande hub dell’azienda viene presentato come un’occasione per l’occupazione nella zona.

Il caso italiano

La realtà è diversa, però, come dimostra il caso che si sta consumando in questi giorni a Roncade, vicino a Treviso. Qui, il tanto promesso centro logistico doveva portare alla creazione di circa 1400 posti di lavoro. L’euforia è durata poco: secondo un report pubblicato dalla stampa locale, questi nuovi posti sarebbero scesi a 424, di cui solo il 18% sarà a tempo determinato. Il 75,5% dei contratti attivati, infatti, verrà fatto attraverso agenzie di somministrazione. Anche in questo caso, sembra confermarsi il trend di cui sopra.

Le posizioni qualificate, in questi casi, sono la minoranza. Mansioni semplici da imparare ma molto faticose, dai turni sfiancanti, che generano un turnover a ritmo forsennato. Il quale non fa bene di certo ai lavoratori ma, a quanto pare, potrebbe non fare nemmeno troppo bene ad Amazon stessa. O così, a quanto pare, sostengono alcuni dei suoi executive. E se lo dicono loro…

(Foto: Amazon)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Chi è Filippo Ganna, il ciclone azzurro del ciclismo su pista

Filippo Ganna è stato il trascinatore dell’Italia nella finale per l’oro nella prova di inseguimento a squadre per il ciclismo su pista alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Marcell Jacobs, quanto guadagna e quanto guadagnerà (e che c’entra Fedez)

Marcell Jacobs guadagnerà tanto dopo la medaglia d'oro conquistata alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Solo la medaglia potrebbe valere fino a 5 milioni di euro.

Olimpiadi Tokyo, Alex Schwazer difende Jacobs dalle insinuazioni di doping: “Storie messe in giro da invidiosi”

Alex Schwazer difende il campione olimpico Marcell Jacobs dalle insinuazioni di doping arrivate dalla stampa estera

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Viaggio nella cittadina del Texas colonizzata da SpaceX

Come Elon Musk ti conquista un paesino texano

Macchine di Google, ecco la città virtuale dove imparano a guidare

Le macchine che si guidano da sole sono realtà. Più o meno. Da Google a Tesla, molte aziende stanno investendo nel settore...

Commercio internazionale, ora mancano anche i pallet

Come il prezzo dei pallet sta mettendo in crisi il commercio globale. Proprio mentre l'economia cerca di ripartire.