Alimenti benefici: avocado, canapa, açai, matcha, alga spirulina e non solo…

Quali sono gli alimenti benefici più amati dagli italiani? Mandorla sempre al top, avocado inarrestabile, boom di alga spirulina, new entry della canapa e non solo. Lo svela la decima edizione dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, che ha stilato la classifica di quelli più venduti in supermercati e ipermercati italiani

Quello degli alimenti “benefici” è un fenomeno che non si ferma, apparso in Italia da alcuni anni e in continuo rinnovamento, con ingredienti-claim rapidamente cresciuti e altrettanto velocemente dimenticati, ma anche con altri più stabili e radicati anche nel medio periodo. Un patrimonio aggiunto in termine di valore nutrizionale e salutistico o di aumento delle performance organolettiche e “olistiche”.  

Sono 27 gli ingredienti benefici di cui l’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, giunto alla decima edizione, monitora la segnalazione sulle etichette dei prodotti, stilando la classifica di quelli più venduti in supermercati e ipermercati italiani.

In particolare, nel mondo degli alimenti benefici sono stati selezionati i prodotti accomunati da caratteristiche in etichetta che evidenziassero componenti come “mandorla”, “mirtillo”, “avena”, seguendo una lista di 27 indicazioni. Sono stati analizzati 78.630 prodotti alimentari (esclusi acqua e alcolici). I dati sono riferiti all’anno terminante a giugno 2021 versus l’anno terminante a giugno 2020. 

Alimenti benefici: un giro d’affari di 1,4 miliardi di euro

Nell’anno concluso a giugno 2021 il fenomeno degli alimenti benefici ha mostrato un trend espansivo: le vendite delle oltre 6 mila referenze di questo paniere sono cresciute del +2,6% a valore, sfiorando gli 1,4 miliardi di euro in supermercati e ipermercati. Oggi, quindi, il 5,0% di tutto il giro d’affari dei prodotti monitorati dall’Osservatorio Immagino è fatto da referenze che evidenziano on pack la presenza di uno di questi 27 super-ingredienti.

Quel che ha caratterizzato gli ultimi 12 mesi è stata la discrepanza tra una componente dell’offerta vivace (+3,8%) e una componente della domanda in contrazione (-1,1%), anche se la dinamica ha assunto entità diverse nelle sei macrofamiglie in cui l’Osservatorio Immagino ha organizzato questo paniere.

Superfruit

La famiglia di ingredienti benefici più performante su base annua, con vendite in aumento di +6,8% contro il +3,2% dei 12 mesi precedenti, è quella dei superfruit.

Qui la mandorla si conferma regina per giro d’affari: nell’arco di un anno le vendite di mandorle e di prodotti che le contengono e lo evidenziano in etichetta (1.191 referenze) hanno raggiunto i 359 milioni di euro (+7,3%). Inarrestabile anche l’avanzata dell’avocado e dei prodotti che lo segnalano come ingrediente: +34,6% le vendite, che hanno sfiorato quota 16 milioni di euro. Positiva anche la performance commerciale dei prodotti che segnalano on pack l’utilizzo come ingrediente del “mirtillo” (vendite +1,8%), oltre all’aumento delle vendite di mirtilli come frutto.

Negli ultimi 12 mesi è continuato anche il fenomeno “cocco”, con giro d’affari che ha messo ha segno una crescita del +12,9%, mentre quello dell’acqua di cocco ha avuto un andamento decisamente negativo (-22,4%).

Semi

Positivo anche il trend della famiglia dei semi (+8,2%), che consolida la forte crescita registrata negli anni precedenti e tra cui spiccano la performance dei semi di sesamo (+19,2%) e la new entry da tenere d’occhio: la canapa (+22,0%), in crescita in particolare tra gli infusi e con una domanda molto positiva.

Bene anche semi di zucca, semi di lino e semi di chia.

Supercereali/farine

Stabile il bilancio annuo del carrello di supercereali e farine (-0,3% a valore). Il primo posto assoluto per giro d’affari va all’”avena”, con oltre 206 milioni di euro di sell-out, in aumento annuo del +3,9%. I bilanci sono negativi, invece, per tutti gli altri sette supercereali, che hanno accusato una contrazione delle vendite in supermercati e ipermercati.

Spezie

Stabile anche il bilancio annuo del carrello delle spezie (-0,6%), dove la cannella torna a crescere (+10,4%) dopo un anno di contrazione delle vendite. Battuta d’arresto invece per lo zenzero e la curcuma. 

Dolcificanti

Sempre negativo il trend delle vendite di dolcificanti (-5,1%): giù zucchero di canna e stevia.

Superfood

Negativo anche il trend delle vendite di superfood (-10,4%), che continuano a perdere smalto come agglomerato ma che mostrano al loro interno prodotti in forte crescita, a riprova di come sia probabilmente questa l’area più sensibile alle mode alimentari. In questa famiglia spiccano il boom dell’alga spirulina (+63,2%) e il perdurare della crescita del giro d’affari di matcha (+11,5%) e di açai (+12,4%).

Ingredienti ed alimenti benefici: la classifica

alimenti benefici