Future Le piccole europee all’assedio di Tesla

Le piccole europee all’assedio di Tesla

Con innegabile ritardo ma il Vecchio continente si è finalmente svegliato, ed è partito all’inseguimento di Tesla. Da un lato c’è la concorrenza delle vecchie glorie dell’automotive europea, guidate da Volkswagen, che sta rosicchiando margini di mercato all’americana. Basti pensare all’effetto ID.3, la compatta tedesca sui cui VW punta moltissimo. O al successo della Fiat 500e, che si conferma l’elettrica più venduta nel nostro Paese.

Dall’altro, però, c’è la “scena” europea di startup e aziende minori, che stanno dando filo da torcere a Musk & Co., sia nella progettazione di veicoli elettrici che nella produzione di batterie. Così, proprio mentre Tesla sta finendo la nuova gigafactory vicino a Berlino, ecco che la svedese Northvolt sta ultimando la sua prima fabbrica di batterie. L’azienda, co-fondata da due transfughi di Tesla, Peter Carlsson e il torinese Paolo Cerruti, non è sola. Anche la francese Verkor mira a intaccare il dominio californiano nel settore. E poi, come racconta Sifted, ci sono la croata Rimac, il cui bolide C_Two avrebbe un’accelerazione persino più spaventosa del Roadster, e la svizzera Piëch, fondata da un antenato di Ferdinand Porsche. Sangue reale, insomma.

Non manca l’Italia, la cui Iveco ha investito nella statunitense Nikola (nome dello scienziato Tesla: una scelta piuttosto diretta), che ha puntato su camion e tir, proprio come la svedese Einride. Insomma, dopo la Cina, che ha da poco scoperto le city-car elettriche, anche l’Europa sembra essersi risvegliata. La supremazia di Tesla sembra essere in bilico.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Allegri in pole per la panchina del Real (e Zidane alla Juve?)

L'ex tecnico di Milan e Juventus se la gioca con la bandiera di Madrid Raul Gonzalez Blanco. E intanto Allegri studia lo spagnolo con la compagna Ambra Angiolini

Salute Berlusconi, gli effetti del “long Covid”: ecco come sta

Girano voci contrastanti riguardo la salute di Berlusconi: il Presidente di Forza Italia è stato di nuovo ricoverato in ospedale per qualche...

Il giudice del “caso Salvini” che manda in tilt buonisti, sovranisti e pasdaran del lockdown

Nunzio Sarpietro assolve Salvini dal sequestro di persona per nave Gregoretti. Il leader della Lega esulta: “Un giudice che studia”. Ma è lo stesso che ha tolto l'associazione a delinquere alla ong Proactiva Open Arms ed è stato beccato a pranzo al ristorante durante il lockdown

Iscriviti a True Future

Ogni mercoledì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Perché Gucci investe nell’agricoltura rigenerativa?

E non solo: anche Timberland e Patagonia puntano sempre più sul settore

Fatturato in calo 5,4%: il peso economico del cambiamento climatico

Ogni grado in più ci costa una fortuna, secondo il Politecnico

Come Nick Clegg è diventato il Ministro degli Esteri di Facebook

Questa settimana si è parlato tanto di Oversight Board, da qualcuno definita “la Corte Suprema di Facebook”. Le somiglianze tra il gigante...

Piantare alberi è solo l’inizio. Anche se sono 60 milioni

La Fondazione Alberitalia vuole riempire il Paese di verde, e ha un piano

Trump vuole tornare online, i social preferiscono di no

Facebook conferma il bando mentre Trump si fa un Twitter personale