Whamageddon, cos’è e come si gioca (sul web a Natale)

Whamageddon, cos'è e come funziona il gioco diventato famoso e popolare sui social dal 2018. Una sfida di sopravvivenza nel periodo natalizio

Whamageddon, cos’è il gioco nato su internet intorno al 2010 ed è esploso sui social network come  simbolo delle feste natalizie. La sua nascita risale però a prima della nascita dei social network.

Whamageddon, cos’è

Il Whamageddon diventato in pochi anni uno dei più popolari giochi natalizi diffusi su internet. Lo scopo del gioco è quello di riuscire ad attraversare il periodo che va dall’1 al 24 dicembre senza ascoltare mai, neanche per sbaglio, la famosa canzone “Last Christmas” degli Wham, da cui il nome Whamageddon in combinazione con la parola Armageddon.

Il gioco si presenta come una sfida per tutti quelli che decideranno di cimentarsi nel periodo natalizio. La popolarità del Whamageddon esplose nel 2018, quando il popolare comico britannico Romesh Ranganathan pubblicò un tweet spiegando le regole del gioco ai suoi oltre 400mila follower.

Come si gioca (sul web a Natale)

Le regole del Whamageddon si sviluppano nella sfida che cade in un periodo non precisato fino alla mezzanotte del 31 dicembre.

Nel 2016, con la creazione di una pagina Facebook dedicata al Whamageddon, il regolamento del gioco viene ufficializzato. Le norme sono le seguenti:

  1. L’obiettivo del gioco è resistere il più a lungo possibile senza ascoltare il classico brano natalizio degli Wham “Last Christmas”;
  2. Il gioco inizia il 1 dicembre e termina alla mezzanotte del 24 dicembre. Puoi utilizzare il tuo fuso orario locale, se preferisci;
  3. Si perde solo ascoltando la versione originale del brano.

    Restano escluse le cover e i remix;

  4. Si viene eliminati dal gioco non appena ti rendi conto di stare ascoltando la canzone;
  5. Regola bonus: Quando vieni eliminato pubblica sui social media l’hashtag #whamageddon;
  6. Infine: Anche se non possiamo impedirti di inviare deliberatamente i tuoi amici nel Whamalhalla, l’intento originario è che questo rimanga un gioco di sopravvivenza e non diventi una Battle Royale. Quindi non fare lo stupido, ok?

Chi perde il Whamageddon finisce nel cosiddetto Whamalhalla, una parodia del più celebre Valhalla, cioè l’oltretomba della mitologia norrena.