Live

Violenza sulle Donne, perché il simbolo delle scarpe e panchine rosse

Il 25 Novembre è la Giornata contro la Violenza sulle Donne: da dove nasce il simbolo delle scarpe e panchine rosse?

In occasione della Giornata contro la Violenza sulle Donne, si svolgeranno molti cortei ed iniziative di sensibilizzazione nei prossimi giorni. In Italia, come in molti paesi, scarpe e panchine rosse sono diventate un simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Perché? Da dove nasce questa simbologia?

Violenza sulle Donne: ecco perché le scarpe e le panchine rosse

In Italia e in molti altri paesi il rosso è il colore simbolo della Giornata contro la Violenza sulle Donne. Sono molte le città d’Italia che, in occasione del 25 Novembre, posizionano simbolicamente in piazze e cortili scarpe, drappi e panchine rosse per rappresentare le vittime di violenza e di femminicidio. Ma perché proprio le scarpe e le panchine rosse? L’idea nasce da un progetto d’arte pubblica di Elina Chauvet, architetto e artista messicana.

Nel 2009, in seguito alla morte della sorella per mano del marito violento, Elina Chauvet realizza Zapatos Rojos, ovvero “Scarpette Rosse”: una serie di centinaia scarpe rosse, come il sangue versato dalle vittime di violenza, vengono sistemate per le vie e le piazze di Ciudad Juarez. Ogni paio di scarpe rappresenta un’ennesima martire, in marcia in un corteo fantasma di donne che han perso la vita per colpa della violenza di genere, nell’indifferenza generale.

La scelta della città non è casuale: dal 1993 infatti proprio Ciudad Juarez è stata teatro di indicibili atti di violenza sulle donne. Centinaia le vittime rapite, uccise e stuprate nella cittadina, in un fenomeno endemico sempre più ampio e completamente ignorato dalle autorità locali e internazionali. Dal 1993, sono 4500 le ragazze scomparse, 650 gli stupri e oltre 400 le donne assassinate. Non è un caso che il termine “femminicidio” sia stato usato per la prima volta proprio per riferirsi alla situazione di Ciudad Juarez. Zapatos Rojos era un invito all’azione, alla rabbia, un pugno nello stomaco a chiunque si ostinasse ad ignorare il problema. Ben presto il messaggio di Elina Chauvet ha fatto presa e ha iniziato a diffondersi in tutto il mondo.

Zapatos Rojos in Italia e nel Mondo

Le scarpe rosse sono così diventate il simbolo delle vittime di violenza. Da allora, l’installazione di Elina Chauvet ha fatto il giro del globo. Zapatos Rojos viene esposta in Norvegia, Spagna, Argentina, Stati Uniti, Ecuador e Canada. In Italia, è stata esposta a Milano, Genova e Lecce ed ogni anno, in occasione della Giornata contro la Violenza sulle Donne, le simboliche scarpe rosse fanno la loro comparsa in tutte le piazze italiane. Il rosso diventa il colore simbolo della Giornata in molti paesi, Italia compresa. Per questo anche le altre installazioni simboliche di sensibilizzazione, come le panchine del rispetto e i drappi, sono sempre rosse.

Proprio oggi a Bologna, si è svolto il posizionamento simbolico di un drappo rosso e un paio di scarpe rosse nel cortile d’onore del Palazzo d’Accursio, in presenza della Vice-Sindaca Emily Marion Clancy . Si svolgerà inoltre l’inaugurazione di quattro panchine rosse nel Giardino Lorusso e di un altra panchina nell’area verde di via Bulgarelli.