Vertigine parossistica posizionale: cos’è, sintomi e quanto dura il virus contratto da Elisa

Vertigine parossistica posizionale è il virus contratto dalla cantante Elisa che è stata costretta a cancellare alcune date del tour.

Vertigine parossistica posizionale è il virus che è stato contratto dalla cantante Elisa. La notizia è arrivata da lei direttamente sui suoi canali socia, annunciando anche di essere stata costretta a cancellare alcune date del suo tour. Ecco di cosa soffre la cantante.

Vertigine parossistica posizionale: cos’è e quali sono i sintomi

La vertigine parossistica posizionale è una delle cause più comuni di vertigine nella popolazione generale, dovuta a un’alterazione della funzione dell’organo dell’equilibrio localizzato nell’orecchio interno.

I sintomi principali si presentano con la comparsa di vertigini improvvise (per questo è detta “parossistica”), di breve durata (secondi), conseguenti a determinati movimenti della testa (per questo definita “posizionale”).

Quanto dura il virus contratto da Elisa

La cantante Elisa ha contratto questo virus ed ha annullato alcune date del suo tour. Il virus spesso passa senza trattamento dopo qualche settimana o mese. Fino alla scomparsa dei sintomi o al trattamento della condizione, il paziente dovrà alzarsi dal letto lentamente ed evitare attività che richiedono di guardare in alto, come imbiancare e decorare o cercare qualcosa in una scaffalatura alta. Per il momento la cantante sta seguendo i consigli dei medici ed ha dato appuntamento ai concerti a fine dicembre a Roma.

 

LEGGI ANCHE: Elisa è malata ed ha cancellato alcune date del suo tour: l’artista ha contratto un virus