Verdi e Sinistra Italiana, torna in bilico l’alleanza con il Pd

Tra Verdi/Sinistra Italiana e Partito Democratico torna in bilico l'alleanza in vista delle elezioni politiche

L’alleanza tra Verdi/Sinistra Italiana e Partito Democratico, in vista delle elezioni politiche del 25 settembre, torna in bilico. È quanto fanno sapere i portavoce di Verdi e Sinistra Italiana, che hanno disdetto l’incontro di oggi con il Partito Democratico dopo l’accordo con Carlo Calenda.

Verdi e Sinistra Italiana, accordo in bilico con il Pd:

Il fatto che l’accordo tra queste forze sia tornato in bilico è dato dal fatto che Verdi e SI nutrono dubbi per il patto stipulato tra il Partito Democratico e Carlo Calenda.

Il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, infatti, ha fatto sapere che è contrario ad un’alleanza sull’agenda Draghi (alla base dell’accordo Pd-Azione) motivo per cui la situazione si è complicata. Angelo Bonelli inoltre, portavoce di Europa Verde, storce il naso per l’accordo tra Azione e il Pd sui collegi, facendo filtrare che loro hanno più voti di Azione. 

Il comunicato di Verdi e Sinistra Italiana

In un comunicato congiunto, Verdi e Sinistra Italiana hanno fatto sapere la loro posizione in vista di un’alleanza con il Partito Democratico.

“Registriamo comunemente un profondo disagio nel paese e in particolare nel complesso dell’elettorato di centro-sinistra che ha a cuore la difesa della democrazia, la giustizia climatica e sociale. Essendo cambiate le condizioni su cui abbiamo lavorato in questi giorni, sono in corso riflessioni e valutazioni che necessitano di un tempo ulteriore”.