Live

Urla e bestemmie, ragazza assale un frate così le fanno un esorcismo

Urla e bestemmie, ragazza assale un frate durante la confessione. In seguito, è stato praticato il rito dell'esorcismo per calmarla.

Urla e bestemmie, ragazza assale un frate. Succede che quattro frati dell’Ordine dei Servi di Maria del Santuario di Monte Berico, a Vicenza, praticano un esorcismo dopo che una ragazza va fuori di testa durante la confessione.

Urla e bestemmie, ragazza assale un frate

Urla e bestemmie di una giovane ragazza nei confronti di un frate durante una confessione. L’episodio è accaduto nel Santuario di Monte Berico, a Vicenza, gestito da alcuni frati dell’Ordine dei Servi di Maria.

Secondo quanto ricostruito, la madre della giovane l’avrebbe portata al santuario mariano vicentino dopo che aveva dato segni di squilibrio, con comportamenti violenti e frasi blasfeme. Al momento dell’aggressione, assieme ai genitori era presente anche il fratello della ragazza. Una reazione non tanto inaspettata visto che la ragazza quando è arrivata già aveva dato segnali di uno squilibrio e fragilità mentale.

Dopo aver fatto l’esorcismo, la ragazza sviene

Durante la confessione, dopo le urla e le bestemmie, quattro frati dell’Ordine dei Servi di Maria del Santuario di Monte Berico, a Vicenza, avrebbero eseguito un rito di esorcismo nei riguardi della ragazza.

I frati che dapprima hanno allontanato i fedeli dalla sala della confessione per poi eseguire il rito che addirittura sarebbe durato diverse ore. Poi sul posto sono intervenuti anche agenti delle forze dell’ordine , operatori del 118 ed è stata avvisata la Questura.

Alla fine, la ragazza che aveva dato e mostrato evidenti segni di squilibrio, proveniente da una località fuori della provincia di Vicenza, verso alle 20.30  si sarebbe addormentata di colpo, stremata e poi riportata a casa dai familiari che erano al Santuario con lei.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco in Grecia, un sacerdote ortodosso gli urla «eretico»