Un asteroide ha colpito la Terra ma la sua scoperta è avvenuta poco prima dell’impatto

Un asteroide ha colpito la Terra: venerdì 11 marzo è avvenuto l'impatto con il nostro pianeta. La scoperta è avvenuta poco prima.

Un asteroide ha colpito la Terra: l’impatto nel globo terrestre è avvenuto venerdì 11 marzo e si è avuto conoscenza soltanto poco tempo prima del suo ingresso nell’orbita del nostro pianeta.

Un asteroide ha colpito la Terra

Un asteroide ha colpito la Terra al nord dell’Islanda alle ore 23.22 (ora italiana) di venerdì 11 marzo, viaggiando a 66.600 chilometri orari. Appena entrato nell’orbita terrestre l’oggetto si è disintegrato e non si ha certezze che nessun frammento sia caduto in qualche punto sparso del nostro pianeta.

Immediatamente, molti appassionato hanno cercato di assistere al fenomeno, senza successo però perché il cielo era molto nuvoloso quella sera. Anche se l’impatto non è stato osservato, rilevatori in Groenlandia e Islanda hanno registrato una liberazione di energia compresa tra 2 e 3 chilotoni, segnale che l’oggetto è effettivamente entrato in collisione con l’atmosfera terrestre.

La sua scoperta è avvenuta poco prima dell’impatto

L’asteroide è stato chiamato 2022 EB5 dal Minor Planet Center, ed è stato scoperto poco prima che impattasse la Terra: si trattava di un corpo da 3 metri di diametro,

Due ore prima dell’impatto dell’asteroide, K.

Sarneczky dell’Osservatorio Piszkéstető nel nord dell’Ungheria ha riportato per primo le osservazioni del piccolo oggetto al Minor Planet Center, il centro riconosciuto a livello internazionale per le misurazioni della posizione di piccoli corpi celesti.

Il sistema di valutazione del rischio di impatto “Scout” della NASA ha quindi effettuato le prime misurazioni per calcolare la traiettoria di 2022 EB5. “Non appena Scout ha stabilito che 2022 EB5 stava per colpire l’atmosfera terrestre, il sistema ha allertato il Center for Near Earth Object Studies (CNEOS) e il Planetary Defense Coordination Office della NASA e ha contrassegnato l’oggetto sulla pagina web di Scout per notificare l’oggetto “near Earth” alla comunità osservativa,” ha spiegato la NASA.

LEGGI ANCHE: Meteo weekend: torna il freddo dopo brevi temperature primaverili