Uccide la moglie e si impicca in garage, brutale omicidio suicidio a Treviso

Treviso, anziano uccide la moglie e poi si impicca in garage. La figlia scopre il brutale omicidio suicidio giorni dopo il fatto.

Treviso, uccide la moglie e poi si impicca nel garage. Il brutale omicidio suicidio è stato scoperto dalla figlia della coppia, giorni dopo il fatto. Ancora non chiaro il movente che ha spinto l’anziano a uccidere la compagna.

Treviso, uccide la moglie e si impicca in garage: i corpi scoperti dalla figlia

Un disturbante omicidio suicidio ha scosso Casale sul Sile, piccolo comune in provincia di Treviso, in Veneto. L’anziano Franco Gellussich, 73 anni, ha ucciso la moglie Flora Mattucci, 72, a coltellate.

L’uomo l’ha colpita all’addome e l’ha lasciata sul letto matrimoniale, in un vero e proprio bagno di sangue. Abbandonata l’arma del delitto, Franco si è recato in garage, dove si è tolto la vita impiccandosi. La tragedia pare sia avvenuta almeno tre giorni fa. I corpi, infatti, sono stati trovati da Cecilia, figlia 34enne della coppia, nel pomeriggio del 2 Marzo, attorno alle 18. La donna non aveva più notizie dei genitori da fin troppo tempo ed è andata a trovarli a casa loro, in vicolo Toniolo a Casale sul Sile, trovandosi di fronte a una scena da film horror.

Scoperto l’accaduto, Cecilia, ancora sotto shock, ha dato l’allarme e avvertito le autorità.

Le indagini sulla tragedia, ancora nulla sul movente: nessuna lettera d’addio

Sono intervenuti sulla scena i Carabinieri, i sanitari del Suem 118 e i vigili del fuoco. Presente sul posto anche il pubblico ministero De Donà. Gli investigatori e i medici hanno confermato che la tragedia si sarebbe confermata almeno un paio di giorni prima della scoperta dei corpi.

In queste ore gli agenti continuano a lavorare per ricostruire l’accaduto. Per il momento l’omicidio suicidio resta ancora un mistero. Non è ancora chiaro il movente che avrebbe spinto Franco Gellusich a uccidere la compagna e a suicidarsi. In casa non sono state trovate lettere o biglietti d’addio.