Twitter, licenziamenti in arrivo: Elon Musk manda a casa circa quattromila dipendenti

Twitter, licenziamenti in arrivo dopo l'acquisto del social da parte di Elon Musk. Dopo i dirigenti, a rischio alcuni dipendenti.

Twitter, licenziamenti in arrivo per diversi dipendenti dell’azienda. Dopo l’acquisto del social da parte di Elon Musk, sono in arrivo diverse conseguenze del cambio gestione. Addirittura, c’è chi scrive che ci possa essere un taglio del 50% dei dipendenti.

Twitter, licenziamenti in arrivo

“L’uccellino è liberato”, aveva twittato solo qualche giorno fa Elon Musk per dare l’annuncio dell’acquisizione del social. Dopo poco tempo, ecco le prime conseguenze dell’acquisto del social da parte di Musk.

Ci sono stati subito i primi licenziamenti di alcuni dirigenti dell’azienda. Ecco chi sono stati fatti fuori:  il chief executive Parag Agrawal, il chief financial officer Ned Segal, il responsabile degli affari legali e della ‘policy’ Vijaya Gadde e il general counsel Sean Edgett. Agrawal e Segal, che si trovavano all’interno del quartier generale della società. Ma non si ferma il neo proprietario.

Elon Musk manda a casa circa quattromila dipendenti

Sono in arrivo altri licenziamenti e in questo caso di tratta di dipendenti e non di alte cariche. Addirittura, c’è chi scrive che Musk voglia tagliare il 50% dei lavoratori nell’azienda e sarebbero circa quattromila a rischiare il posto. Il New York Times e il Washington Post hanno dato notizia dei licenziamenti citando un’e-mail interna datata ieri, giovedì 3 novembre che giustifica i licenziamenti: “Nel tentativo di riportare Twitter su un percorso sano, venerdì avvieremo il difficile processo di riduzione della nostra forza lavoro globale”, si legge nell’e-mail.

L’avviso continua: “Tutti i dipendenti riceveranno una e-mail venerdì. Coloro che manterranno il proprio posto di lavoro riceveranno un’e-mail sul proprio account di lavoro, mentre coloro che saranno licenziati riceveranno una notifica sulla propria e-mail personale”. Inoltre, Twitter ha dichiarato che oggi, venerdì, i suoi uffici saranno chiusi e tutti gli accessi sospesi per “garantire la sicurezza di ogni dipendente, dei sistemi di Twitter e dei dati dei clienti”.

 

LEGGI ANCHE: Elon Musk acquista Twitter: ecco le cifre