Live

Telecronisti e opinionisti su DAZN 2021-22: ecco tutti i nomi

Ecco da chi sarà composta la nuova squadra di telecronisti e opinionisti di DAZN: commenteranno le partite della serie A 2021-2022.

La piattaforma di streaming trasmetterà nel 2021-2022 tutte le partite di Serie A, di cui 7 in esclusiva e 3 in co-esclusiva con Sky Sport. Per il grande evento, dunque, DAZN sta mettendo insieme una solida squadra di telecronisti e opinionisti in grado di accompagnare al meglio i telespettatori durante le partite. Molti i talent in comune con Amazon Prime Video, ma per Marco Foroni “Non è una penalizzazione”.

Chi sono i telecronisti e gli opinionisti della Serie A su DAZN

La piattaforma di sport sarà per le prossime tre stagioni il principale player del massimo campionato italiano, trasmettendo tutte le gare di Serie A. Per l’occasione il team dei telecronisti e commentatori DAZN viene riconfermato, oltre ad essere arricchito da nuovi volti, già apprezzati dal pubblico. È in arrivo negli studios Giorgia Rossi, che lascia Mediaset per la piattaforma streaming. Insieme a lei ci saranno Andrea Barzagli, Massimo Ambrosini, Giampaolo Pazzini, Alessandro Matri e Riccardo Montolivo.

Le voci dei telecronisti saranno di: Pierluigi Pardo, Stefano Borghi, Edoardo Testoni, Ricky Buscaglia, Riccardo Mancini, Gabriele Giustiniani e Dario Mastroianni. Alla conduzione in studio ci penseranno invece Diletta Leotta, Marco Cattaneo, Giorgia Rossi, Tommaso Turci, Davide Bernardi, Federica Zille e Marco Russo. Mentre i talent, ovvero i commentatori e gli esperti che daranno giudizi sulle partite saranno: Andrea Barzaghi, Francesco Guidolin, Massimo Ambrosini, Alessandro Matri, Alessandro Budel, Giampaolo Pazzini, Simone Tiribocchi, Stefan Schwoch, Federico Balzaretti, Dario Marcolin, Massimo Gobbi e Riccardo Montolivo.

Impossibile non notare gli elementi in comune nelle squadre Amazon Prime Video e DAZN. Si tratta di Ambrosini, Cattaneo e Balzaretti, che commenteranno le partite in entrambe le piattaforme. Per Marco Foroni, nuovo direttore editoriale del calcio su Prime Video,” Avere talent riconosciuti dal pubblico, presenti su altri player, è un valore aggiunto. Non è una penalizzazione. Prime vuole essere la casa dei talenti“.