Super Mario Bros, primo trailer: il web deluso dal doppiaggio di Chris Pratt

Super Mario Bros, arriva il primo trailer con le prime polemiche: il doppiaggio di Chris Pratt non convince il web. Trionfo, invece, per Jack Black.

Super Mario Bros, ecco il primo trailer: il doppiaggio di Chris Pratt non impressiona il web. Tante le reazioni deluse dei fan del più noto idraulico del mondo videoludico dopo l’uscita del primo trailer del film: “È solo la sua voce con accento lievemente razzista”.

Super Mario Bros, esce il primo trailer: il web critica il doppiaggio di Chris Pratt

Dopo mesi di attesa, è finalmente uscito il primo trailer di Super Mario Bros, l’adattamento cinematografico animato della classica serie di videogiochi Nintendo.

Le prime immagini del film targato Illumination sembrano promettere bene, con uno stile grafico e un’atmosfera che richiamano molto i giochi originali. A turbare il pubblico, per il momento, sono le scelte in ambito di doppiaggio, nello specifico i primi assaggi del Mario doppiato da Chris Pratt.

La delusione del web: “È Chris Pratt con voce un po’ razzista”

Già da tempo la scelta del protagonista de I Guardiani della Galassia come voce della mascotte Nintendo aveva creato molte perplessità tra i fan più sfegatati. Pratt aveva provato a rassicurare il pubblico, raccontando di avergli dato una voce diversa da qualsiasi cosa abbiate mai sentito nel mondo di Mario. Con l’uscita del primo trailer, tuttavia, sono in molti ad essere rimasti ben poco impressionati dal doppiaggio dell’attore, che suona come al solito ma con un quasi impercettibile accento di Brooklyn.

Su Twitter la delusione degli utenti è palpabile: “Mi suona solo come Chris Pratt con un accento lievemente razzista“. Non manca il sarcasmo: “Chi avrebbe mai detto che quella segretissima voce di Chris Pratt nel film di Mario sarebbe stata la sua normale voce di sempre”. O ancora, citando le parole dell’attore: “Beh, tecnicamente non abbiamo mai sentito la voce di Chris Pratt nel mondo di Mario”.

La deludente prestazione di Pratt ha riacceso la polemica sull’ingaggio di grandi nomi al posto di doppiatori professionali, una tendenza che da sempre piaga l’industria dell’animazione: “Chris Pratt nel ruolo di Mario è un ottimo esempio del perché è meglio assumere un doppiatore per i ruoli da doppiatore. Cosa diavolo è sta roba?”.

Chris Pratt che perdi, Jack Black che trovi: il web impazzisce per Bowser

Se da un lato la prestazione di Chris Pratt è stata accolta con gelo e sarcasmo, non si può dire lo stesso del lavoro di Jack Black. Il celebre attore comico americano da la voce al nemico di sempre di Mario, il malvagio tiranno Bowser, il Re dei Koopa, e la differenza tra la sua prestazione e quella di Pratt è impressionante.

A differenza del collega, Black pare completamente calato nel ruolo di Bowser, a cui ha donato una voce ruggente e altisonante, in linea con la personalità dell’irascibile tartaruga sputafuoco.

L’impegno dell’attore è stato notato anche dal web, completamente impazzito per la sua interpretazione. Il confronto con Pratt è impietoso: “Si vede che Jack Black ha messo tantissimo amore nella sua voce da Bowser, mentre Chris Pratt ha solo…uh…parlato?”. O ancora: “Jack Black, fa un’esibizione vocale così fantastica che non si capisce nemmeno che è lui.

Nel frattempo, Chris Pratt: ehi, sono io il tizio di Jurassic Park che fa Starlord! Oh scusa intendevo…uh…itsa me? Mi pare”.