Sinisa Mihajlovic esonerato da allenatore del Bologna

Sinisa Mihajlovic esonerato: la storia tra l'allenatore e il Bologna finisce qui, con l'esonero dell'allenatore ad inizio settembre

Il Bologna ha esonerato Sinisa Mihajlovic, e sta valutando di sostituirlo scegliendo tra una lista di quattro candidati.

Sinisa Mihajlovic esonerato da allenatore del Bologna

Il Bologna ha deciso di separarsi da Sinisa Mihajlovic dopo che il tecnico, che sta ancora lottando contro la sua malattia, ha raccolto solo 3 punti in 5 gare. La decisione arriva dopo l’incontro di oggi che c’è stato tra l’allenatore natio di Vukovar e la dirigenza del club.

Sinisa e il Bologna, fine di un’era

La storia tra Sinisa e il Bologna finisce qui, con l’esonero dell’allenatore ad inizio di settembre. Finisce così la seconda avventura sulla panchina rossoblù: Mihajlovic, infatti, dopo aver iniziato la propria carriera da allenatore come vice di Mancini all’Inter, aveva vissuto la prima esperienza da ‘titolare’ proprio in Emilia, nella stagione 2008-2009, tra novembre, quando subentrò in corsa ad Arrigoni, fino ad aprile, esonerato e sostituito da Papadopulo.

Successivamente è stato allenatore del Catania, Fiorentina, la nazionale serba, Sampdoria, Milan, Torino, fino al ritorno a Bologna.

Tra i possibili candidati alla sua successione ci sono attualmente 4 nomi di peso: Ranieri, De Zerbi, Thiago Motta e Semplici.

La nota del Bologna

“Si interrompe oggi il rapporto professionale tra il Bologna Fc 1909 e Sinisa Mihajlovic. Una decisione che purtroppo si è resa inevitabile, nonostante il forte legame affettivo che si è creato con la società e tutta la città in questi tre anni e mezzo emozionanti e drammatici.

Sfortunatamente anche i cicli tecnici che hanno dato soddisfazioni sportive, come questo, possono esaurirsi e perdere la spinta iniziale. A Sinisa e al suo staff va un ringraziamento speciale per aver affrontato il lavoro, in condizioni straordinarie e delicatissime dal punto di vista umano, con eccezionale dedizione e professionalità”