Settimana corta a scuola per il caro energia? Il Governo: “Mai pensato”

Settimana corta a scuola contro il caro energia? Se il Governo nega questa possibilità, infatti, in Regione Lombardia si valuta l'opzione

Il caro energia, con l’estate che si allontana sempre di più, diventa un tema sempre più urgente. E torna in atto anche la possibilità di accorciare l’orario scolastico. Se il Governo nega questa possibilità, infatti, in Regione Lombardia la si valuta come opzione concreta.

Settimana corta a scuola per il caro energia? Il Governo: “Mai pensato”

In merito alla possibilità di una settimana corta a scuola, il Governo – per bocca del ministro Bianchi – ha negato questa possibilità.

“Il governo non ne ha mai parlato perchè siamo convinti che tutti dobbiamo affrontare le problematiche  del caro energia, ma la scuola sia l’ultima, abbiamo già dato al Paese” ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi intervistato da Unomattina.

Attilio Fontana (presidente della regione Lombardia): “Scuola senza sabato? Può essere una strada”

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana però, nonostante le parole del ministro, pare valutare una strada diversa che prevederebbe di chiudere il sabato le scuole.

““Si ricomincia a vivere la normalità, senza distanziamenti e senza mascherine, i nostri ragazzi sono stati eroici se penso ai condizionamenti che hanno subito a causa della pandemia – ha affermato – così come la Regione si è attrezzata per fare in modo che non ci siano intoppi nella ripartenza”. In merito però al risparmio energetico, Fontana si è detto favorevole a chiudere le scuole il sabato. ” “Togliere il sabato, può essere una strada già sperimentata altrove senza conseguenze negative” ha infatti commentato.