Scuola, i presidi: ripristinare la mascherina obbligatoria

La mascherina va ripristinata a scuola? Il dibattito riparte da quanto detto dal presidente dell'Associazione nazionale presidi

La mascherina obbligatoria va ripristinata nelle scuole? Il dibattito riparte, tanto che Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dei presidi, lo afferma ai microfoni della trasmissione “Fino a qui tutto bene” su Radio Cusano Campus.

Scuola, i presidi: ripristinare la mascherina obbligatoria

Tutti quelli che non si sono vaccinati si devono vaccinare – afferma Giannelli a riguardo – i ragazzi sotto i 16 anni non si sono vaccinati e bisogna contrastare il virus che circola molto in quella fascia d’età.

La mascherina è la principale misura di precauzione per una malattia contagiosa. Con questa mascherina ci dovremo fare i conti per anni. Dire basta mascherine è una misura semplicistica che sta portando infatti ad un aumento dei contagi. Linee guida? Noi vorremmo una chiara posizione espressa dagli esperti sanitari che però non sono tutti d’accordo e per questo anche l’autorità politica si trova un po’ in imbarazzo. Dal 1 settembre se non cambiasse nulla potremmo tornare a scuola senza mascherine”.

Mascherina a lavoro, fino a quando si dovrà portare

Per quanto invece riguarda le mascherine a lavoro, il Governo ritiene che “rimangono un presidio importante per la tutela della salute dei lavoratori ai fini della prevenzione del contagio, soprattutto nei contesti di lavoro in ambienti chiusi e condivisi da più lavoratori o aperti al pubblico o dove comunque non sia possibile il distanziamento interpersonale di un metro per le specificità delle attività lavorative.

 A tal fine, il datore di lavoro assicura la disponibilità di Ffp2 al fine di consentirne ai lavoratori l’utilizzo nei contesti a maggior rischio».