Live

Satriano, ragazza sbranata da un branco di cani randagi: la gita finisce in tragedia

Tragedia nei boschi di Satriano, nel Catanzarese. Una ragazza di vent'anni è stata sbranata e uccisa da un branco di cani randagi.

Una ragazza di vent’anni è stata attaccata e sbranata da un branco di cani nei boschi di Satriano, nel Catanzarese. La vittima, Simona Cavallaro, era in gita con degli amici. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Soverato.

Satriano, ragazza sbranata da un branco di cani randagi

Una vera e propria tragedia quella consumatasi nei boschi di Satriano, comune sul versante ionico delle Serre calabresi in provincia di Catanzaro, dove una ragazza di vent’anni è stata letteralmente sbranata da un branco di cani randagi.

Secondo le prime ricostruzioni la vittima, Simona Cavallaro, era in gita con degli amici per una scampagnata nella zona di Monte Fiorino, nei pressi di un’area picnic. Poi la ragazza ha scelto di addentrarsi con un amico nei boschi, in un’area abbastanza folta, dove sono stati circondati da un branco di cani. Il giovane è riuscito miracolosamente a mettersi al riparo in un casolare della pineta, mentre per l’amica non c’è stato scampo. A nulla sono servite le urla e le richieste d’aiuto della vent’enne che è rimasta priva di vita all’arrivo dei soccorsi.

Satriano, la gita finisce in tragedia

Finita in tragedia la scampagnata di un gruppo di amici nei boschi di Satriano, in provincia di Catanzaro. Una ragazza originaria di Soverato è stata aggredita e uccisa da un gruppo di cani randagi. A chiamare i soccorsi è stato l’amico che era con lei. Sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 che hanno dovuto constatare il decesso e i carabinieri della compagnia di Soverato, guidati dal tenente Luca Paladino, che hanno informato dell’accaduto i famigliari della ragazza. Ora i carabinieri stanno indagando sulla vicenda.