Rischio denuncia per Theo Hernandez: il suo pitbull sbrana un cagnolino

Theo Hernandez rischia la denuncia: il suo pitbull ha sbranato un cagnolino a Guanzate. La nipote vuole giustizia: "Mia zia sta ancora male".

Theo Hernandez rischia la denuncia: il suo pitbull uccide un cagnolino. Il cane del terzino del Milan è scappato dalla sua villa a Guanzate e ha assalito il cucciolo di una signora anziana. La nipote è furente: “Mia zia sta male, lo denuncio”.

Il pitbull di Theo Hernandez sbrana un cagnolini: è rischio denuncia

Si preannunciano mesi complicati per Theo Hernandez. Il terzino francese, colonna della difesa del Milan, si è ritrovato al centro di una bufera mediatica a causa del suo animale da compagnia.

Il 18 Febbraio il suo pitbull ha aggredito e ucciso un cane di piccola taglia, un pinsher di nome Milo. L’incidente è avvenuto a Guanzate, in provincia di Como, dove Hernandez vive in una villa insieme alla compagna, Zoe Cristofoli. Il pitbull normalmente fa la guardia alla casa, ma in questa occasione pare sia riuscito a scappar via, approfittando dell’apertura del cancello per l’entrata di un’auto. A quel punto ha incrociato e poi assalito Milo e la sua padrona, Maria Luisa Annoni, una signora anziana di 74 anni.

La donna ha raccontato di essere stata trascinata a terra e di aver tentato di difendere il suo cagnolino, senza successo. Ha provato a lanciare Milo su una macchina parcheggiata, ma il pitbull è riuscito comunque nel suo intento, sbranando il pinsher di fronte alla sua padrona.

La furia della nipote: “Denuncerò Hernandez, mia zia sta male”

La nipote dell’anziana donna è furente e ha dichiarato che sporgerà denuncia contro Theo Hernandez: Mia zia si è sentita ancora male, l’abbiamo dovuta portare in ospedale“.

Al momento è in cerca di testimoni, così da potersi rivalere contro il calciatore per i traumi subiti dalla zia e per la perdita di Milo. Al momento del fatto il giocatore non si trovava a casa. Era infatti in trasferta con il Milan per la partita contro la Salernitana, finita 2-2. Secondo La Gazzetta dello Sport, tuttavia, Theo potrebbe finire comunque nei guai. Potrebbero esserci gli estremi per una denuncia per negligenza nella custodia di un animale pericoloso, in quanto il pitbull era libero senza guinzaglio o museruola.