Pierfilippo Siena, chi è il regista ed ex pilota figlio di Romolo Siena

Chi è Pierfilippo Siena, regista ed ex pilota dell’Aeronautica militare, figlio del padre del varietà italiano Romolo Siena. Molto attivo nel mondo dello spettacolo, ha lavorato come creatore e supervisore per effetti visivi per molte produzioni.

Chi è Pierfilippo Siena, regista e pilota figlio di Romolo Siena: vita e carriera

Nato il 9 aprile 1967, Pierfilippo Siena è un regista e supervisore effetti visivi romano, in passato anche pilota ed ufficiale dell’Aeronautica Italiana. È figlio del noto regista Romolo Siena, padre del varietà italiano e creatore di tanti programmi tv di successo con protagonisti Sandra Mondaini Raimondo Vianello, tra cui Tante scuseIo e la Befana Stasera niente di nuovo.

Nel corso della sua carriera Pierfilippo Siena ha lavorato come creatore e supervisore di effetti visivi freelance per Blackstone Studio VFX, Margutta Studios e Backlight Digital. Nel 2013 crea FXLab, studio che opera nel campo della grafica animata e dell’animazione 2D e 3D. Negli anni ha collaborato alla produzione di molte serie televisive, film e documentari, come ad esempio Nero WolfeHo amici in paradiso, Lo sguardo di Rosa, Fino all’ultimo battito e Luce dei tuoi occhi. Nel 2010 è il regista del breve documentario Franco Zeffirelli: The Art of EntertainmentLavora inoltre come docente nel corso VFX al Centro sperimentale di cinematografia di Roma.

Vita privata: chi è sua moglie?

Pierfilippo Siena è sposato con Laura Fazio, attrice, doppiatrice e modella. Laura gestisce una web tv su Youtube chiamata Pianeta Animalista. Qui l’attrice pubblica video di divulgazione allo scopo di sensibilizzare il pubblico sulla protezione degli animali e l’interruzione di pratiche amorali ai loro danni. “Si tratta di un’iniziativa senza fini di lucro. Ma solamente motivata dal grandissimo amore per quelle creature innocenti senza colpe e peccato che sono gli animali.” – spiega Laura Fazio sul suo canale- “Questo progetto è solo il punto di arrivo della mia scelta vegetariana intrapresa molti anni fa, grazie anche alla lettura assidua degli scritti del grande medico oncologo Umberto Veronesi”.