Pesaro, sospetto pacco bomba all’Agenzia delle Entrate: cosa è successo

Pesato, paura per un sospetto pacco bomba all'Agenzia delle Entrate: cosa è successo? Allarme rientrato per gli artificieri: erano solo libri

Paura per un sospetto pacco bomba all’Agenzia delle Entrate di Pesaro. Questa mattina un possibile ordigno è stato rinvenuto di fronte all’edificio di Via Mameli. Tempestivo l’intervento delle autorità. Fortunatamente, l’allarme è rientrato: erano solo libri.

Pesaro, sospetto pacco bomba all’Agenzia delle Entrate: la cronaca dell’allarme

Momenti di panico all’Agenzia delle Entrate di Pesaro. È scattato, infatti, l’allarme pacco bomba. Un oggetto sospetto non identificato è stato rinvenuto questa mattina di fronte all’ingresso degli uffici di Via Mameli.

I dipendenti hanno trovato il pacco al momento dell’apertura e, spaventati, hanno subito dato l’allarme. Gli impiegati non sono entrati negli uffici e hanno atteso l’intervento delle autorità. Sul posto sono arrivati i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa Italiana e la Polizia Municipale, pronti sul posto per ogni evenienza. La presenza di così tanti agenti ha creato non pochi problemi di traffico: tanti i rallentamenti segnalati sulla Statale.

Allarme rientrato, l’intervento degli artificieri: erano solo libri

Dopo qualche ora sono giunti sul posto anche gli artificieri del reparto di Ancona, per controllare il pacco ed eventualmente farlo brillare. Gli artificieri hanno subito analizzato l’oggetto, utilizzando uno speciale robot per esaminarlo a distanza di sicurezza. Fortunatamente, dopo le opportune verifiche l’allarme è rientrato. Dentro al pacco c’erano solo dei libri. Al momento gli agenti stanno indagando sull’origine del pacco, per capire se si è trattato di uno scherzo di cattivo gusto o solo di un pacco dimenticato.