Il Pd di Bibbiano a Luigi Di Maio: “Aspettiamo ancora le scuse”

Il Pd di Bibbiano aspetta ancora delle scuse da Luigi Di Maio. Lo ha fatto sapere il segretario del Pd locale

Luigi Di Maio candidato con il Partito Democratico? Molto probabile, ma il Pd di Bibbiano aspetta ancora delle scuse. Lo ha fatto sapere il segretario del Partito Democratico di Bibbiano.

Il Pd di Bibbiano a Luigi Di Maio: “Aspettiamo ancora le scuse”

La notizia che Luigi Di Maio possa essere candidato tra le fila del Pd, in particolare nel proporzionale, non fa dormire sonni tranquilli a molti esponenti del Partito Democratico.

Tra questi, particolarmente contrariati ad una candidatura nel Pd del ministro degli Esteri sono i militanti del Pd di Bibbiano, che ancora oggi aspettano le scuse dal ministro. “Inutile negarlo, non nascondo che la nostra comunità locale abbia sofferto tanto e che da Di Maio si aspetterebbe ancora delle scuse” ha infatti rimarcato Stefano Marazzi, segretario Pd di Bibbiano.

Cosa aveva detto il ministro sul Pd di Bibbiano

Il ministro degli Affari Esteri nel 2019, quando era ancora in carica come capo politico del Movimento 5 Stelle, dichiarò (riferito al Partito Democratico) che non si sarebbe mai alleato “con il partito di Bibbiano”.

In particolare, all’indomani dello scandalo “Angeli e Demoni” sui presunti affidi illeciti di minori nella val d’Enza Reggiana, Luigi Di Maio aveva dichiarato: “Ricordo che la Lega ha votato con il PD, col partito che in Emilia toglieva i bambini utilizzando l’elettroshock per venderseli io non voglio avere nulla a che fare”.