Papa Francesco e la consacrazione di Russia e Ucraina a Maria: cosa significa

Papa Francesco e la consacrazione di Russia e Ucraina a Maria: il Santo Padre continua a pregare per la pace in tempo di guerra.

Papa Francesco e la consacrazione di Russia e Ucraina a Maria: in nome della pace nel conflitto nato circa un mese fa, il Santo Padre rimette tutto nelle mani e nella volontà di Maria.

Papa Francesco e la consacrazione di Russia e Ucraina a Maria

Nel pomeriggio del 25 marzo, Papa Francesco consacra Ucraina e Russia al Cuore Immacolato di Maria. La celebrazione della Penitenza in programma alle 17. “È bene disporsi a invocare la pace rinnovati dal perdono di Dio”, ha spiegato infatti il Papa nella Lettera inviata nei giorni scorsi ai vescovi di tutto il mondo, in vista di questo solenne appuntamento.

Si tratta di “un gesto della Chiesa universale – si legge sempre nella Lettera – , che in questo momento drammatico porta a Dio, attraverso la Madre sua e nostra, il grido di dolore di quanti soffrono e implorano la fine della violenza, e affida l’avvenire dell’umanità alla Regina della pace”.

“Lo stesso atto, lo stesso giorno, sarà compiuto a Fatima dal cardinale Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità, come inviato del Santo Padre”, fa sapere il portavoce della Santa Sede, Matteo Bruni. Questa consacrazione è collegato al terzo segreto di Fatima.

Cosa significa la consacrazione al Cuore Immacolato di Maria

Nel terzo segreto di Fatima è presente una profezia apocalittica collegata a una terribile guerra: “Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre”.

I tre pastorelli Lucia, Giacinta e Francisco, ai quali viene affidato il segreto e la profezia, riportarono queste parole: “Per impedirla, verrò a chiedere la consacrazione della Russia al Mio Cuore Immacolato e la Comunione riparatrice nei primi sabati”.  Dunque, Papa Francesco che ha chiesto la presenza anche di Papa Benedetto XVI, pregherà per la pace in Ucraina consacrando i due paesi in conflitto al Cuore Immacolato di Maria.

Si tratta di una preghiera rivolta a Maria ed essere consacrati o affidati al Sacro Cuore Immacolato di Maria, quindi, significa rimettere la propria vita nelle mani della Madonna, senza riserve.

LEGGI ANCHE: Papa Francesco in Ucraina: Zelensky lo aspetta e intanto arriva la telefonata di sostegno