Live

Pallamano, atlete norvegesi rifiutano di indossare il bikini sessista: multate

Le atlete norvegesi della Nazionale di pallamano hanno detto "no" al bikini sessista, optando per i pantaloncini. Multate con 1500€.

Le atlete della Nazionale di pallamano hanno rifiutato di indossare il bikini definendolo “sessista” durante una partita contro la Spagna ai campionati europei in Bulgaria.

La federazione ha deciso di multarle di 1500 euro per “abbigliamento improprio”.

Pallamano, atlete norvegesi dicono “no” al bikini sessista e vengono multate

La squadra femminile norvegese di Pallamano ha indossato pantaloncini lunghi durante la partita contro la Spagna, agli europei in Bulgaria, per protestare contro il modello regolamentare che impone l’uso dei bikini e non dei pantaloncini.

Secondo il regolamento della Federazione internazionale di pallamano, le donne devono indossare top e slip bikini “con una vestibilità aderente e tagliare con un angolo verso l’alto verso la parte superiore della gamba“. Il bikini deve inoltre avere una larghezza massima laterale di 10 centimetri.

Le atlete hanno ricevuto una multa di 1500 euro per “abbigliamento improprio“, secondo una dichiarazione della Commissione disciplinare dell’Associazione europea di pallamano.

Pallamano, il messaggio delle atlete norvegesi sui social

Nonostante la multa e il rimprovero della federazione, la squadra non sembra essersi scomposta.

Sul proprio profilo Instagram ha scritto: «Siamo molto orgogliose di aver fatto una dichiarazione nella finale di bronzo giocando in pantaloncini anziché in bikini! Siamo sopraffatte dall’attenzione e dal supporto di tutto il mondo. Grazie mille a tutte le persone che ci sostengono e aiutano a diffondere il messaggio! Speriamo davvero che questo comporti un cambiamento di questa regola senza senso». Il messaggio ha ricevuto molto supporto sul mondo social.