‘Ndrangheta, maxi-blitz a Roma: 65 arresti nella capitale

'Ndrangheta a Roma: maxi-operazione dei Carabinieri porta a 65 arresti. Molti si erano infiltrati nella pubblica amministrazione.

‘Ndrangheta, 65 arresti in tutta Roma. La maxi-operazione dei Carabinieri infligge un duro colpo all’organizzazione mafiosa d’origine calabrese. Secondo gli inquirenti, i criminali avevano preso il controllo del litorale sud, infiltrandosi nelle pubbliche amministrazioni.

Blitz contro la ‘Ndrangheta: 65 arresti a Roma e provincia

Maxi-operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale contro la criminalità organizzata. All’alba di stamattina, giovedì 17 Febbraio, una serie di blitz a Roma e sul litorale di Ostia ha infatti inflitto un duro colpo alla ‘Ndrangheta, associazione di stampo mafioso di origine calabrese.

Su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia della capitale, gli agenti hanno dato esecuzione a un’ordinanza del GIP per l’arresto di 65 persone. Gli indagati sono accusati di far parte di un “locale di ‘Ndrangheta”, ovvero di una cellula dell’organizzazione. Alcuni degli accusati sono gravemente indiziati.

Infiltrati nella P.A. e invischiati nel traffico di droga: avevano il controllo del litorale

Secondo quanto emerso dalle indagini degli inquirenti, questo ramo dell’associazione mafiosa aveva infatti preso il controllo del litorale sud di Roma.

Molti dei criminali si erano infiltrati nelle pubbliche amministrazioni locali e gestivano operazioni di narcotraffico internazionale. I criminali avevano una base stabile, posta tra i comuni di Anzio e Nettuno. I Carabinieri stanno tuttora procedendo con sequestri e perquisizioni.