Facts Mutui under 35 novità 2021: ecco come richiedere il mutuo per giovani

Mutui under 35 novità 2021: ecco come richiedere il mutuo per giovani

Generalmente, un mutuo dura circa una trentina d’anni e più sono alte le rate, minore è la sua durata.  Ci sono delle agevolazioni statali per i giovani (ovvero per i mutui under 35), dette Fondo di Garanzia Per Mutui, Acquisto e ristrutturazione prima casa del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Riservato a giovani coppie (conviventi o sposate) o giovani con contratto di lavoro diverso dal classico lavoro dipendente a tempo indeterminato.

Mutui under 35, garanzia statale: requisiti

Lo Stato fa da garante in caso la banca chieda garanzie extra. Se si è una coppia o uno dei due è under 35 e si chiede un mutuo, si può accedere a questo fondo. Non solo: il fondo è valido anche per lavori di ristrutturazione, miglioramento dell’efficienza energetica. La domanda per il Fondo viene presentata direttamente dalla banca. Il fondo copre fino al 50% della quota capitale per il mutuo richiesto da under 35, per finanziamento fino a 250.000 €.

Requisiti casa

Inoltre, l’abitazione deve essere in Italia, nel comune di residenza o in quello che diventerà tale entro 18 mesi, e non deve trattarsi di un’abitazione di lusso o abitazioni di tipo A1, A8 e A9. Il tasso d’interesse è calmierato: il TEG ( tasso effettivo globale) non deve essere inferiore al TEGM (tasso effettivo globale medio) pubblicato su base trimestrale dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. 

Mutui under 35 per giovani senza posto fisso

Sono definiti “mutui under 35” , “mutui per giovani” o “mutui under 30” e sono pensati per chi vuole comprare casa pur non avendo il contratto a tempo indeterminato, detto anche posto fisso. Sono mutui agevolati, con rate basse e piani di rimborso flessibili. Sono disponibili anche per coppie con figli minorenni e persone in casa popolare che hanno bisogno di accedere ad un mutuo casa.  Hanno diversi vantaggi, come ad esempio una soglia finanziabile dell’immobile più elevata e agevolazioni del 90 o 100% del valore dell’immobile stesso.

Mutui under 35, novità con il decreto Sostegni Bis

Ci saranno delle novità con il nuovo Governo,  con il decreto “Sostegni Bis”, come ad esempio la possibilità di accedere al mutuo senza anticipo, perché garantito dallo Stato, e questa particolare manovra eliminerà le imposte relative ad acquisto immobile e stipula mutuo. La bozza è riservata ai mutui aperti fino al 31 dicembre 2022, non si paga l’imposta di registro e le imposte ipotecaria e catastale, e nel caso la tassazione sia soggetta ad IVA, ristoro pari all’IVA pagata. Attualmente, lo sgravio fiscale per chi accende un mutuo sulla prima casa è del 19%, sugli interessi passivi del mutuo, e per un ammontare non superiore ai 4000€.

Età minima per il mutuo da 35 a 36 anni

Si pensa di elevare questa percentuale al 50%, per incentivare i giovani ad accendere il mutuo. Quindi sono disponibili due opzioni: Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa (statale) o Tassi Agevolati dalle Banche . Non sarà più necessario, quindi, presentare garanzia fideiussoria (posta da un’altra persona che garantisca per conto del soggetto debitore l’adempimento nei confronti dell’ente bancario). L’età minima per accedere al mutuo viene spostata dal 35 a 36 anni, senza alcuna limitazione relativa al contratto lavorativo. Il Governo ha recentemente annunciato un rifinanziamento dell’apposito fondo Conspo da 100 milioni di euro.

Mutui per under 35 a confronto

Vediamo ora di confrontare divesi mutui offerti da diverse banche.

Banca Mediolanum

Banca Mediolanum propone Mutuo Mediolanum Young: mutuo flessibile riservato agli under 35, propone diversi vantaggi e agevolazioni. Intanto, offre piani di rimborso fino a 30 anni, e l’opzione di sospensione rate fino ad un massimo di 6 rate, rientra anche nella categoria mutui a tasso variabile ed ha un particolare offerta esclusiva: per mutui che hanno LTV>60%, qualora alla fine di ogni quinquennio non sussistano rate insolute, si ottiene uno sconto dello spread del 0, 15%. Spread a partire da 0, 85%, possibilità di uso “seconda casa” con imposta sostitutiva del 2%, importo massimo 300.000€, possibilità di polizza protezione mutuo e incendio o scoppio.

Banca Carige

Banca Carige offre il mutuo Carige Giovani: si tratta di un mutuo tradizionale, con finanziamento dell’80% sul valore dell’immobile.  Offre rate leggere, per i primi tre anni, e piani di rimborso flessibili, anche trentennali, disponibile sia a tasso fisso sia a tasso variabile e ha un’offerta esclusiva: sospensione fino a 6 rate per un massimo di 3 volte. Spread a partire da 0, 50 (variabile) o 0,90 (fisso).

Intesa San Paolo

Intesa San Paolo ha il Mutuo Giovani: prevede un Piano Base light, a tasso fisso che permette di pagare per il primo periodo, solo gli interessi. Può coprire anche l’intero valore dell’immobile, quindi adatto a chi ha bisogno di un mutuo a cento per cento. Disponibile anche nel piano base, dove il tasso e l’importo della rata vengono definiti all’erogazione del mutuo e rimangono invariabili per tutta la durata del rapporto e nella funzione del Tasso Variabile, dove le rate variano in base alle variazioni dell’indice di riferimento. Possibilità di sospendere le rate fino a 3 volte, possibilità di abbinare polizze proteggi mutuo e tutta la documentazione disponibile sempre sul sito.

E’ possibile, comunque, calcolare la rata del mutuo, grazie a calcolatori online messi a disposizione dalle banche.

Più articoli dello stesso autore

TNT-FedEx, lavoratori Si Cobas in protesta aggrediti da bodyguard privati: uno in ospedale a Pavia. La Questura: “15 giorni di prognosi”

Protesta TNT-FedEx, un lavoratore colpito da bodyguard privati. Portato al San Matteo di Pavia, si prevedono 15 giorni di prognosi

Maurizio Costanzo alla Roma come nuovo capo comunicazione: primo calcio con il piede sbagliato

Maurizio Costanzo nuovo capo della comunicazione della Roma targata Josè Mourinho: che sorpresa (per lo staff giallorosso)

Superlega, dopo lo stop alla Uefa che cosa fanno i club pentiti?

Ufficialmente sono fuori dal progetto della Superlega, vincolati dal patto siglato con la Uefa per limitare le sanzioni a una piccola multa. Ma Milan, Inter e le altre fuoriuscite...

Notizie Correlate

Italia Europei 2021, i convocati per l’Italia: tutti i nomi

Attesa per vedere in campo i convocati dell'Italia agli Europei 2021 cresce: calcio d'inizio venerdì 11/6 alle 21 allo Stadio Olimpico di Roma contro la Turchia

Mario Draghi è di destra o di sinistra?

Mario Draghi ha formato il nuovo governo italiano su incarico del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. In molti si sono chiesti, all'indomani della nomina, se Mario Draghi è di destra o di sinistra