Morto Freddy Rincon, ex giocatore di Napoli e Real e stella della Colombia

Morto Freddy Rincon a 55 anni: l'ex giocatore di Napoli e Real Madrid coinvolto in un incidente d'auto. Era il capitano della Colombia negli anni '90.

L’ex giocatore di Napoli e Real Madrid Freddy Rincon è morto a 55 anni per le conseguenze di un incidente d’auto. Ex capitano della Nazionale Colombiana, la sua auto si era scontrata con un autobus lunedì scorso.

Morto Freddy Rincon, fatale incidente d’auto per l’ex giocatore di Napoli e Real

La Colombia piange Freddy Rincon, 55 anni, ex stella e capitano della Nazionale. L’ex centrocampista di Napoli e Real Madrid ha perso la vita mercoledì 13 aprile, per le conseguenze di un brutto incidente d’auto avvenuto lunedì 11.

Rincon era alla guida del suo furgone a Cali, nel sud-ovest della Colombia, quando si è trovato coinvolto in un violento scontro con un autobus di linea. Oltre all’ex calciatore, sono rimasti feriti nella collisione anche l’autista del bus e le altre quattro persone a bordo del furgone. Rincon, ricoverato all’Imbanaco Clinic di Cali, aveva riportato un grave trauma cranico ed era apparso subito in condizioni critiche. Nonostante i disperati tentativi dei medici, non c’è stato nulla da fare.

Due giorni dopo l’incidente, Rincon è deceduto per le ferite.

La carriera di Rincon, capitano della “Generazione d’oro” della Colombia

Nato a Buenaventura il 14 agosto 1966, Freddy Rincon è stato uno dei calciatori colombiani più rappresentativi della sua generazione. Centrocampista offensivo noto per la sua notevole potenza fisica, nel corso della sua carriera ha vestito anche le maglie del Napoli e del Real Madrid. Con gli azzurri colleziona 28 presenze e 7 goal. Rincon è stato uno dei pilastri della Nazionale Colombiana degli anni ’90, nota come la Generazione d’oro.

Al fianco di Carlos ValderramaFaustino AspriliaRené Higuita, Rincon segna 17 goal in 84 gare disputate, giocando tre Mondiali per il suo paese. Dopo il suo ritiro dal calcio giocato si mette alla prova come allenatore, sedendosi sulle panchine di São Bento, São José Flamengo.