Live

Mondiali, Rai: se l’Italia non si qualifica calo della pubblicità del 25%

Mondiali, Rai senza la qualificazione degli azzurri a Qatar 2022 rischierebbe un calo degli introiti provenienti dalle pubblicità.

Mondiali, Rai: se l’Italia non si qualifica ci sarebbero problemi della Tv con le pubblicità. Si rischia un calo del 25%. Possibili allora accordi con altre aziende.

Mondiali, Rai: se l’Italia non si qualifica calo della pubblicità del 25%

La Rai rischierebbe un calo del 25% degli introiti pubblicitari in caso di mancata qualificazione dell’Italia a Qatar 2022.  Dunque, un bel problema per chi ha investito per acquistare l’intero pacchetto del prossimo Mondiale: 170- 190 milioni di euro per tutte e 64 le partite dell’evento.

L’assenza dell’Italia all’appuntamento di calcio internazionale più importante come il campionato del mondo rischia di creare non pochi problemi economici. le partite della Nazionale di Marzo, dunque, saranno un appuntamento chiave anche per le strategie di mercato Rai, che comunque – anche prima della sfida contro l’Irlanda del Nord e del mancato passaggio del turno diretto a Qatar 2022 – ha affrontato tutti gli snodi possibili per il periodo della competizione, che prenderà il via il 21 novembre del prossimo anno (per chiudersi il 18 dicembre).

Senza l’Italia ai Mondiali altri accordi?

Dunque, la Rai ha avuto il coraggio e la forza di acquistare i diritti di tutto il campionato del mondo per un evento che si terrà, oltretutto, nel periodo invernale, cioè a favore di palinsesto, già arricchito da ascolti importanti. È chiaro che l’assenza dell’Italia non garantirebbe lo stesso appeal.

Così si valutano anche altre strade e possibili accordi per non avere perdite economiche importanti: l’idea di sublicenziare il 50% delle partite (32) a una televisione pay. Non Mediaset, competitor per eccellenza. Già alcuni contatti ci sono stati invece con Sky e anche con Amazon. La vendita di una parte delle partite del mondiale garantirebbe se non altro un rientro della metà degli investimenti, e questo permetterebbe alla Rai di coprire una parte delle spese già effettuate. Al momento non ci sono commenti per cedere eventualmente parte del pacchetto. La speranza ovviamente è la qualificazione dell’Italia a Qatar 2022.

 

LEGGI ANCHE: Nomine Tg Rai, rivoluzione: chi arriva al Tg1, Tg2, Tg3